Ricerca

» Invia una lettera

«A quelle lavoratrici tutto il sostegno di una mamma»

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

22 marzo 2005

Buongiorno,
sono mamma di un bimbo di un anno, ormai da sei mesi ho ripreso a lavorare (per necessità e per volere) e porto il mio bambino all’asilo nido di Bizzozzero.
Fin dall’inizio mi sono trovata benissimo, il personale operante è molto valido e il mio bimbo è felicissimo di trascorrere la giornata con loro. Per me è un grosso sacrificio, la retta da pagare è molto alta (sono residente fuori dal comune di Varese e sono quindi soggetta alla tariffa più alta) e incide notevolmente sull’economia familiare ma non ho altra scelta e comunque, ribadisco, ritengo molto positiva l’esperienza anche grazie alla professionalità delle educatrici e del personale operante all’interno della struttura.
Fatta questa premessa mi chiedo perchè il lavoro di queste persone deve essere così sottovalutato, evidentemente la nostra giunta comunale si disinteressa dei problemi quotidiani dei cittadini. Mi sono resa conto, nell’ultimo anno, che poco viene fatto per aiutare le donne che lavorano (ormai sono costrette a farlo una percentuale sempre più alta visto il costo sempre più caro della vita), mancano strutture e quelle che ci sono sono molto costose e, come dimostrato, gestite male e con grossi tagli.
Con questa lettera voglio portare tutto il mio sostegno alle lavoratrici che protestano e che, giustamente, pretendono un trattamento adeguato e chiedo alla redazione di Varesenews di continuare a dare rilievo a questo problema. Probabilmente l’unico modo per ottenere qualche cosa dall’amministrazione comunale è quello di utilizzare i mass-media per portare a conoscenza di tutti problemi reali che creano disagi ai cittadini, ricordando a sindaco ed assessori che senza il voto della gente comune loro non occuperebbero quella poltrona tanto comoda.

Serena Malinverno

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.