Ricerca

» Invia una lettera

Addio ai Ds

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

26 aprile 2007

Care Compagne e Cari Compagni.

Il dispositivo approvato dai delegati al congresso di Firenze ha sancito lo scioglimento dei Democratici di Sinistra e l’avvio della fase costituente che porterà entro l’anno 2008 alla nascita del Partito Democratico.
A maggioranza, è stato avviato un processo che di fatto cancella dallo scenario politico del nostro Paese un partito, i Ds, la cui tradizione affonda le sue radici nel movimento Socialista di inizio Novecento e che oggi, nella moderna Europa dei diritti e delle opportunità, si richiama al Partito del Socialismo Europeo.
Le compagne e i compagni della mozione “A Sinistra, per il socialismo Europeo” eletti nella Direzione dall’ultimo congresso provinciale sono convinti che, di fronte alle disuguaglianze economiche e sociali che ancora persistono in gran parte del nostro Paese e tra Sud e Nord del mondo, l’uscita dei Ds dall’alveo della migliore tradizione della sinistra e la sua confluenza in un nuovo partito dai riferimenti ideali, culturali e politici indefiniti, sia un errore. Con lo scioglimento dei DS l’Italia sarà l’unico Paese europeo a non avere una forza organizzata di sinistra e di ispirazione Socialista.
Non sussistendo quindi una visione politica condivisa, ma due diversi progetti politici che si sostanziano da un lato nella costruzione del Partito Democratico e dall’altro nell’impegno a dare vita ad un Movimento Politico Autonomo che contribuisca ad aprire un processo di rinnovamento e unità della Sinistra che ha nel Socialismo Europeo il suo principale riferimento, decidiamo con la sofferenza di chi avverte la fine di una storia comune, di restituire tutte le cariche di direzione assunte a seguito dell’ultimo congresso provinciale.
Alle compagne e ai compagni che aderiscono al Partito Democratico offriamo e chiediamo comprensione per le rispettive scelte lungamente meditate, convinti come siamo che la decisione di non aderire al Partito Democratico e il distacco da una storia comune che tutti noi abbiamo contribuito a costruire che questa scelta comporta, non sia ulteriore motivo e ulteriore pretesto per acuire in senso negativo rapporti personali e politici che negli ultimi mesi , per fatti e comportamenti a noi non ascrivibili, non esitiamo a definire pessimi. Per alcuni di noi, la decisone di rassegnare le dimissioni è anche il frutto di quei fatti e di quei comportamenti.
Da oggi la nostra componente, forte dei valori e dei progetti che fanno riferimento al Socialismo Europeo, si pone l’ambizioso obiettivo di costruire una grande forza popolare di ispirazione socialista, laica e di governo; del lavoro, dei diritti, dell’ambientalismo, delle libertà femminili. Una forza che vogliamo ispirata all’insegna dell’etica nella politica.
Rimane intatto per noi, in Italia come nella nostra provincia, l’obiettivo comune di rendere piu’ forte e saldo il governo dell’Unione e, in provincia di Varese piu’ concreta la possibilità di battere il centro destra.
Auguri amici e compagni del Partito Democratico. Con questo atto finisce una bella e intensa storia comune

I componenti della Direzione Provinciale e del Comitato dei Garanti di “A Sinistra, per il Socialismo Europeo”,

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.