Ricerca

» Invia una lettera

Aggressione a Saronno: il peggio deve ancora venire

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

1 dicembre 2013

Gentile direttore,
leggendo la lettera aperta di quel padre a cui hanno aggredito il figlio, ho sentito l’esigenza di dare una mia risposta, innanzitutto va a lui tutto il mio sostegno morale in quanto anche io padre di famiglia, posso immaginare il terrore vissuto in quei momenti, sapendo che il suo bene più prezioso è vittima di violenza. Detto questo però devo fare una amara considerazione, che nessuno s’illuda che le istituzioni metteranno un freno a questo dilagare di violenza.
La loro risposta è stata la messa in atto dell’operazione MARE NOSTRUM, che praticamente si sta trasformando in un servizio taxi per chiunque voglia raggiungere le nostre coste, fra di loro senza dubbio c’è chi è in cerca di un futuro migliore o in fuga da situazioni ormai fuori controllo (guarda caso dopo l’intervento "di liberazione" da parte di noi occidentali) ma c’è anche chi scappa dopo rocambolesche fughe da prigioni, o dopo un bel lavaggio del cervello su quanto sia malvagio e impuro il cristianesimo! Non per niente la ministra Bonino recentemente ha dichiarato che ci sono alte probabilità che tra i profughi giunti da noi si possano nascondere individui appartenenti a movimenti integralisti islamici (come voler mettere le mani avanti, nella sciagurata evenienza di episodi terroristici), lo stesso capo della polizia ha lanciato un grido d’allarme sul mancato rinforzamento dei corpi militari e sul continuo smantellamento di essi. Queste sono le risposte date dal governo e noi tutti siamo costretti a subirne le conseguenze. Abbiamo già la nostra delinquenza nostrana, c’era bisogno di farsi carico anche di quella di altri paesi?? Soprattutto in questo momento economico, non c’è lavoro per noi, cosa possiamo offrire ad altri? Sembrerò catastrofista, ma questo è solo essere realista, e per come la vedo, il peggio in questo paese deve ancora venire.

Cordiali saluti

Mattia Favretto

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.