Ricerca

» Invia una lettera

Al “Franco Ossola” botteghini da terzo mondo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

7 dicembre 2009

Egregio Direttore,

le vorrei sottoporre un disservizio di carattere organizzativo, se così si può definire, che avviene prima e durante di ogni partita allo stadio di Varese.
Domenica 6 dicembre 2009 mi sono recato allo stadio F. Ossola di Varese, come altre cinque volte quest’anno, per assistere all’incontro di calcio "Varese – Lecco" di Prima Divisione – Lega Pro (ex C1). La squadra quest’anno sta ottenendo ottimi risultati ed io tifoso del Varese da sempre mi sono riavvicinato alla squadra della mia città con grande entusiasmo popolando i gloriosi distinti, frequentati moltissime volte negli anni passati, rispolverando addirittura orgogliosamente un cuscinetto bianco rosso di 35 anni fa! Ma purtroppo come per altre quattro occasioni mi sono imbattuto in code ai botteghini che posso definire "allucinanti"
Arrivo allo stadio alle 14.00, mezzora prima del fischio d’inizio, mi metto in coda educatamente come tutti gli altri tifosi, avevo avanti a me circa 30 persone suddivise in 2 file che si snodavano in mezzo alla strada (!!!!) con autobus di linea e autovetture che transitavano normalmente, fino a quando le forze dell’ordine intelligentemente hanno capito di chiudere la strada, per ovvi motivi di sicurezza. La lentezza ingiustificata delle procedure di emissione del biglietto nominativo e i soli ripeto soli 2 botteghini aperti per emettere circa 500 biglietti mi hanno permesso di entrare allo stadio alle 14.45 !!!
Chiedo espressamente, agli organi competenti, di provvedere immediatamente a migliorare questo servizio fondamentale per permettere di riavvicinare il pubblico varesino alla sua squadra, senza fargli perdere la pazienza in code ai botteghini da terzo mondo

Sinceramente non so se tornerò a rivedere il Varese se non ci saranno delle condizioni migliori per acquistare il biglietto, credo che come il sottoscritto altre persone presenti domenica pomeriggio in mezzo ad un strada condividano il mio sfogo da tifoso e da persona civile.

Con la massima stima
 

Gianpietro Caltagirone

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.