Ricerca

» Invia una lettera

Alcune riflessioni sulla legge elettorale

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

10 aprile 2007

In questi giorni si parla sempre più spesso della discussione sulla futura nuova legge elettorale al fine di evitare il referendum. Purtroppo, da quello che ho sentito e letto, sembrano tutti d’accordo sul modello proporzionale. Salvo qualche eccezione nessuno si è espresso a favore di un sistema uninominale.
Come al solito si sta perdendo un’opportunità di rinnovamento per la politica italiana. Io credo che il sistema proporzionale non rappresenterebbe nessuna novità, anzi, come al solito lascerebbe mani libere ai partiti a danno dei cittadini. Perché un cittadino deve votare un partito senza sapere chi sarà la persona che il partito proporrà nel suo collegio in caso di vittoria ? Perché i partiti si riservano il diritto (purtroppo permesso dalla legge elettorale) di candidare la stessa persona in più collegi ? Così facendo non ci libereremo più delle solite facce, dei soliti personaggi che popolano il Parlamento da 30 anni.
Il sistema uninominale ha il grosso vantaggio di votare non solo un partito o una coalizione, ma il candidato proposto nel collegio. Se il candidato non piace, o non si vota o si vota l’avversario.
Il grosso vantaggio è non far entrare in Parlamento i soliti noti, oppure gli “improponibili” o quelli che hanno avuto problemi con la giustizia.
E poi, diciamocelo sinceramente … chi se ne frega dei partiti piccoli ? Il grosso problema della politica italiana sono loro. Costringiamoli ad entrare in coalizioni più grandi e solide … Tutto il chiasso che stanno facendo in questi giorni è solo ed esclusivamente per eccesso di protagonismo e per non perdere certe posizioni di potere. Nelle grandi democrazie europee i partiti piccoli non sono presenti in Parlamento: la solidità dei loro Governi rispetto ai nostri è sotto gli occhi di tutti …..

Cordialmente

Giovanni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.