Ricerca

» Invia una lettera

Alessio Nicoletti predica bene e razzola male

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

26 novembre 2008

Gentile direttore,

Di fronte all’intervento odierno di Nicoletti è inevitabile chiedersi quando nella nostra città si toccherà finalmente il fondo.

Proprio l’ex enfant prodige di AN, l’ex braccio destro di Fumagalli, l’ex deficitario Assessore monta in cattedra, accusando indistintamente i rappresentanti di tutti gli altri partiti e movimenti, compresi quelli di opposizione, a Roma come a Varese, di essere dei “politicanti”, incapaci di mettere un freno agli sprechi nella cosa pubblica.

Di fronte a tanta faccia di bronzo, viene spontaneo domandarsi perché, il paladino senza paura e senza macchia che oggi afferma, a parole, di essere per la riduzione degli sprechi nella cosa pubblica, non abbia cominciato lui stesso quando poteva, a dare l’esempio, rimanendo aggrappato alla comoda e lautamente pagata poltrona di Assessore fino a quando il Comune di Varese, in seguito alle note vicende della seconda Giunta Fumagalli, non è stato commissariato.

Occorre, infatti, ricordare a chi non lo sapesse che Nicoletti, a proposito di sprechi, da Assessore, negli anni scorsi, è stato corresponsabile, ad esempio, dello smantellamento del progetto trambus costato alla collettività 4,7 milioni di euro, dell’impazzimento, grazie ai suoi continui e insensati esperimenti, del traffico cittadino, della mancata realizzazione di 36 dei 39 parcheggi previsti nel Piano del 2001, del depotenziamento del trasporto pubblico. Per non parlare delle sue ridicole performances, in occasione di nevicate di poche centimetri, quando le strade cittadine, a causa della sua negligenza, rimanevano a lungo impraticabili.

Oggi, Nicoletti, non perde occasione per proporre di ridurre la tassazione locale, ma ieri, da Assessore, è stato corresponsabile (2004) dell’aumento del 30% delle tariffe dei servizi a domanda individuale. Oggi si schiera contro la realizzazione della bretella Borri- Gasparotto, ma ieri, da Assessore ne esaltava l’utilità.

Varese sta già pagando un pesante tributo alla voglia di protagonismo e al qualunquismo spicciolo di ben altri demagoghi che hanno usato la nostra città come trampolino di lancio per la propria carriera politica, facendoci perdere importanti occasioni di sviluppo.
.
Spiace, pertanto, prendere atto di come anche l’azione politica di Nicoletti sia fondata solo sul vuoto di idee e su una smisurata ambizione personale che poco hanno a che vedere con il bene collettivo.

Fabrizio Mirabelli - consigliere comunale del Pd

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.