Ricerca

» Invia una lettera

Alla faccia di basket city

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

13 novembre 2008

Gentile direttore.

Colgo l’occasione per scrivere e dimostrare tutta la mia stima ad una persona come Renato Vagaggini o Vaga per gli addetti ai lavori. La situazione che illustra il buon Vaga è reale e di palestre ne ho viste tante in provincia e fuori. Ma permettetemelo di dire che la situazione di Varese è alquanto scandalosa.
Varese per tutti i giocatori di pallacanestro nella nostra provincia è considerata come la capitale della pallacanestro e reputo che sia alquanto deludente la situazione delle palestre.

Ho fatto l’arbitro e poi ho allenato il minibasket nella mia città ed il ricordo più bello era l’emozione dei miei ragazzini quando gli si diceva che si giocava a Varese. Questa emozione rimaneva delusa quando si ritrovavano a giocare nella palestra della ragioneria…
Credo che il Comune di Varese sia in debito verso la pallacanestro in generale. Verso uno sport che vede tanti giovani, quasi come i giocatori di calcio. Verso uno sport che ha portato in giro per l’Europa e forse nel mondo il nome della Città Giardino. Verso tutte quelle persone che come Vagaggini ci spendono tempo, denaro verso uno sport non ricco come il calcio ma che in provincia fa sognare dal più piccolo al più grande.

Vaga non mollare non sei un rompi… e varesini unitevi per dar lustro alle vostre palestre.

Francesco Calò

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.