Ricerca

» Invia una lettera

AMSC: perchè non vogliono il confronto?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

30 aprile 2011

Egregio Direttore,
alcuni giorni fa io Le scrissi che uno dei segnali del cambiamento del vento (e di una aria già più pulita anche a Gallarate) è quello della reazione scomposta degli esponenti del Popolo delle Libertà dopo le documentate critiche del Partito Democratico sul disastro dei conti AMSC.
Su questo tema si sono susseguite le loro interviste e conferenze stampa ed è addirittura prevista una manifestazione pubblica durante la quale “si dirà tutta la verità su AMSC”.
Dobbiamo riconoscere che questo sarebbe veramente un risultato clamoroso e un giusto suggello al nostro lavoro di documentazione sul più buio dei settori amministrativi gallaratesi.
Aspettiamo quindi fiduciosi.
L’altra buona novella è che l’annuncio della manifestazione arriva dall’ex capogruppo consiliare Petrone.
E’ un’ottima notizia: dobbiamo dedurne che, finalmente, anche in casa del Popolo delle Libertà saranno i candidati alle prossime elezioni a parlare di questo problema e non, come è sempre stato fino ad oggi, il dipendente pubblico signor Caianiello.
Io avevo quindi colto l’occasione per lanciare ai candidati del Popolo delle Libertà un piccolo ma concreto “guanto di sfida”.
Nelle liste che sostengono il candidato sindaco del Popolo delle Libertà ci sono quasi duecento candidati: dobbiamo pensare che ce ne siano almeno un paio che si sono preparati su AMSC e che sono in grado di sostenere un dibattito affiancando l’ex consigliere Petrone.
Io ho proposto quindi di mettere intorno a un tavolo due o tre candidati consiglieri comunali del PdL e due o tre del PD per discutere pubblicamente dei conti di AMSC e delle prospettive di questa “galassia” di società.
Ho chiesto che lo si facesse in pubblico, naturalmente, (la sala la paghiamo metà ciascuno) e con un arbitro scelto insieme e al di sopra delle parti.
Ogni cittadino potrebbe così ascoltare, valutare documenti alla mano e di decidere.
E questo eleverebbe, finalmente, il tono del dibattito, tramutando le inutili e sterili polemiche in dati concreti e verificabili.
Sto ancora aspettando una risposta e la proposta di un paio di date, ovviamente prima del 15 maggio.
Spero davvero che, questa volta, i candidati consiglieri del Popolo delle Libertà non vogliano scappare dal confronto, così come ha fatto fino ad oggi il loro candidato sindaco, al posto del quale ha sempre parlato il signor Caianiello.
Perché, se no, dovremmo dedurne che esistono anche i Petronielli accanto al Bossiniello ……
In attesa, un cordiale saluto

Angelo Bruno Protasoni, Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.