Ricerca

» Invia una lettera

Ancora sul sig. Colombo (non su tutti i cattolici) dalla terribile valdese

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

4 dicembre 2009

…come vede la mia lettera (ultima, non replicherò ancora) ha come oggetto solo lei, e non la prenderò ad esempio di tutti i cattolici, non sono tutti come lei fortunatamente, e a differenza sua io non faccio di ogni erba un fascio… 
 
E credo che il famoso episodio di Salomone da lei citato per giudicarci senza speranza, ancora una volta, la qualifichi da solo…   
 
Lei di nuovo si ritiene in diritto di penetrare la coscienza degli altri, in questo caso di tutti i valdesi (probabilmente sarebbe stato volentieri tra coloro che ci mettevano al rogo, qualche secolo fa? ;-)…beh, meno male per me che non è più cosi, eheh…), e in più, ancora una volta, lo fa con informazioni e giudizi sommari…   
 
Rettifico solo due cose che mi preme dire non tanto a lei – che tanto non credo cambierà idea per le mie parole -, ma a chi per caso ci legge: NON è vero che noi valdesi “promuoviamo l’aborto”; semplicemente, non ci arroghiamo il diritto/dovere di mettere le donne “sotto tutela” come fanno tanti organismi ed enti vari, sia laici che religiosi (presieduti di solito da uomini..e non parlo solo della chiesa cattolica), semplicemente perchè sappiamo che l’aborto è comunque già una tragedia di per sè, vissuta sulla loro pelle di donne per prime…   
 
In altre parole, non giudichiamo, perchè solo Dio per noi può giudicare la coscienza dell’uomo e della donna – checche lei ne dica, caro Sig Colombo; quanto ai crocifissi nei luoghi pubblici, ripeto, promuoviamo semplicemente la laicità dello stato, pur rimanendo cristiani e dunque accoglienti nei confronti di tutti, come ci è stato insegnato…perchè la laicità garantisce i diritti di tutti. E la croce, se proprio voglio, la metto in casa mia – o la porto simbolicamente nella mia catenina al collo… 
 
Promuoviamo, insomma, semplicemente la “libertà nella responsabilità”, uno dei punti cardine del cristianesimo di matrice protestante. (Se vuole a questo punto può parlare male anche di due grandi teologi come Martin Lutero e Giovanni Calvino, che immagino conoscerà pure solo per sommi capi e “sentito dire”… )… 
 
Per risponderle infine con un altro episodio biblico, noi valdesi ci riteniamo volentieri “il pubblicano peccatore” che sta in fondo al tempio, uno di quelli che Cristo è venuto a salvare (“non sono venuto per i giusti, ma per i peccatori..”): perchè i protestanticredono nella “salvezza per Grazia mediante la fede”, cioè pensano che solo Gesù Cristo li può salvare – perchè nessuno è abbastanza buono e santo per salvarsi da solo, per i suoi meriti e le sue buone opere, per quanto faccia… e quindi nessuno deve insuperbirsi, come dice Paolo..     
 
Lascio a lei volentieri, quindi, l’amministrazione della giustizia divina e le sue a quanto pare incrollabili certezze su chi è santo, chi è cristiano, e chi no.  
 
Fraternamente ed …ereticamente sua
Simona Menghini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.