Ricerca

» Invia una lettera

Apre il sovrappasso, fine della tranquillità

Induno Olona - Nuovo cavalca ferrovia
Induno Olona - Nuovo cavalca ferrovia
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

29 luglio 2017

Tra pochi giorni, stando alle notizie apparse sulla stampa, sarà aperto il nuovo sovrappasso ferroviario tra i quartieri di san Paolo e il Broglio di Induno Olona.

Chi scrive aveva già in passato criticato questa opera ritenendola inutile. Infatti da quando sono iniziati i lavori e soprattutto in questi ultimi mesi con la chiusura totale delle strade di collegamento, i quartieri di san Paolo e del Broglio hanno goduto di un periodo di pace urbanistica, con una notevole diminuzione del traffico veicolare. Va anche detto che in questi mesi nessuno si è mai lamentato della necessità di questo collegamento visto che a meno di mezzo chilometro c’è comunque la strada che porta sulla via Jamoretti, ora resa anche più sicura con la costruzione della nuova rotonda.

Va ricordato che con questo sovrappasso e la riduzione a senso unico di una parte della via Pavia si sono danneggiate ulteriormente alcune attività di carattere commerciali. Infatti il danno maggiore in questi anni lo hanno sopportato tutti coloro che vivono a ridosso del cantiere che con il restringimento delle strade e le strutture di protezione del cantiere, non vedono l’ora della fine di tutti i lavori.

L’apertura di questo sovrappasso farà aumentare vertiginosamente il traffico di transito tra il viale Jamoretti e la Valganna, attraverso le vie Bidino, Campo dei Fiori, Pavia, Milano, Maroni con aumento dei pericoli della circolazione stradale in un punto dove tra l’altro c’è una scuola elementare, una scuola materna e il vicino oratorio, dove tra l’altro la metà di queste strade sono prive dei marciapiedi pedonali e quindi strade strutturalmente insicure.

Ma ora che il disastro è stato compiuto, si spera che vengano presi tutti i provvedimenti necessari per diminuire la velocità in queste strade limitando la velocità massima di 30 Km. orari, come in tutte le zone pedonali, di tutte le città. In caso contrario la vita dei residenti in queste strade subirà un grave danno per quanto riguarda la qualità della vita stessa, mettendo a rischio la vita delle persone.

Emilio Vanoni  – Induno Olona

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.