Ricerca

» Invia una lettera

Aspetto la bancarotta dell’Italia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

3 agosto 2011

Egregio Direttore, negli ultimi tempi mi chiedo se vale la pena, tenersi sempre informato, divulgare conoscenze, dibattere.
Sono consapevole che altri cittadini come me fanno la stessa cosa, però purtroppo come può vedere il quadro generale non cambia.
Proprio in questi giorni due notizie mi hanno fatto pensare.
“La Guardia di Finanza è riuscita a smascherare il falso invalido, visto mentre si recava al supermercato per fare la spesa e scegliere la merce, mentre riparava una bicicletta, gettava la spazzatura e si muoveva per la città attraversando agilmente incroci con traffico automobilistico, passeggiando con scioltezza e senza l’ausilio di mezzi di accompagnamento”.
“L’uomo dal 1992 era stato dichiarato cieco parziale e dal 2004 aveva l’indennità di accompagnamento per cieco assoluto”.
“In Campania ci sono 70.000 casi di abusivismo edilizio passati in giudicato”.
Quante centinaia di migliaia sono ancora in giudizio?
Vede Direttore si passa dal ministro che non sa chi gli aggiusta la casa vista Colosseo, a chi alza un piano di casa sua senza dire niente a nessuno.
Partendo da questi presupposti ( non voglio citare altre migliaia di casi) io penso che questa italietta vada bene a milioni di concittadini così com’è.
Credo che esistano due blocchi di cittadini, da una parte i disonesti, i furbi, i faccendieri, gli evasori fiscali, i parassiti, i nullafacenti, di malaffare, dall’altra gli onesti, i poveri, i precari, i sofferenti, quelli che con forti privazioni ed in silenzio dignitoso portano avanti la famiglia.
Sono convinto che questi ultimi siano la maggioranza ma per vari motivi o appoggiano inconsapevolmente i loro aguzzini politici (con il voto) oppure sono troppo impegnati a risolvere i loro grossi problemi quotidiani.
Dico questo perché c’è aria di rassegnazione, non c’è la giusta indignazione.
Come la storia insegna non ci resta che aspettare la bancarotta di questo paese, forse azzerando tutto e partendo da zero potremo risollevarci a patto di rendere innocui i disonesti, i furbi, i faccendieri, gli evasori fiscali ecc. ma questa è un’altra storia.
Grazie per l’attenzione.
Felice Ferrazza - Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.