Ricerca

» Invia una lettera

Attacchi alla magistratura

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

30 ottobre 2007

Egregio Direttore,
mi sorprende la reazione del giovane Sindaco di Uboldo, proprio perché giovane, alla sentenza del TAR in merito al riconoscimento dell’errore commesso dalla Commissione Mandamentale che ha penalizzato, escludendole, due liste elettorali alle ultime elezioni comunali.
La reazione rende palese il fatto che, nel nostro Paese, la giustizia sia considerata uno strumento inutile e ingombrante se non persegue gli effetti da noi auspicati; non siamo più in grado di riconoscere che la Giustizia deve operare al di sopra delle parti senza lasciarsi coinvolgere dagli sciovinismi o dai particolarismi.
Nonostante l’evoluzione, l’istruzione e l’emancipazione non si riesce a liberarsi dal quella cultura popolare che insegnava: “settimo- non rubare; ottavo- falla franca”; definizione istrionica ma che, se applicata, porta inevitabilmente a un imbarbarimento della convivenza civile.
Dalla reazione dell’Amministrazione di Uboldo si evince che il fatto di aver vinto le elezioni in modo poco ortodosso e poco legittimo sia sufficiente per escludere qualsiasi opportunità di appello da parte degli offesi; mi permetto di osservare che definirlo singolare sia poca cosa.
Con franchezza è difficile comprendere per quale motivo si preoccupino per l’esito di nuove elezioni quando la convinzione di essere degli ottimi amministratori è manifestata in ogni loro affermazione; se cosi è non ci saranno problemi nella loro riconferma da parte dei cittadini di Uboldo.
Nel caso non dovesse avvenire, con umiltà e senso democratico, dovranno accettare che quanto loro ritenevano legittimo, nella realtà, non era condiviso dagli elettori.

Alessandro Milani - “Di Pietro Italia dei valori”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.