Ricerca

» Invia una lettera

Basta coi parolai

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

13 novembre 2008

Egr. Direttore,
Mentre i piu’ sono occupati per una satira o una provocazione, in sordina e quasi in silenzio c’e’ una regione d’Italia ( ABRUZZO) che ha deciso di assumere l’ultima ora possibile prima del voto MILLE PRECARI PUBBLICI…Uno stuolo di dipendenti pubblici, molti dei quali familiari o amici di politici in carica. Tutto nell’ultima seduta prima dello scioglimento del consiglio per le elezioni che ci saranno il 30 novembre prossimo. E’ stato approvato dalla maggioranza uscente di centrosinistra. Ora mentre si grida al rigore, mentre si chiudono aziende o si fanno fallire quelle poche che producono reddito, l’unica IMPRESA che ci rimane e’ L’INDUSTRIA PUBBLICA, sono le MUNICIPALIZZATE, le COMUNITA’ MONTANE, le PROVINCE, LA RAI, L’ALITALIA, LE FERROVIE, LA SCUOLA PUBBLICA che succhiano soldi ai cittadini, che hanno costi elevatissimi, e non producono reddito….Privilegi ,garanzie e soldi al pubblico impiego…Precarieta’, burocrazia, tasse. mazzette, mafia, incertezza al privato..
Questa e’ l’Italia….
Cordialita’

Gio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.