Ricerca

» Invia una lettera

Beati i costruttori di ponti

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

10 maggio 2013

Caro direttore,
prima che finisca la settimana con una nuova festivita’ ci tengo a ricordare un’interessante omelia ascoltata qualche giorno fa.
Alla chiesa della Brunella di Varese si svolge tutte le domeniche, mi pare alle 10.30 , una messa molto affollata, quella cosiddetta "dei bambini", amata da questi ultimi per il clima conviviale che la caratterizza e, diciamolo, criticata da più di un adulto per la lunghezza della celebrazione, giudicata eccessiva.
Sono capitato dentro quasi per caso e non vi sono rimasto più di dieci minuti: ho fatto pero’ in tempo ad ascoltare una parte della predica dove il celebrante (mi pare si chiami Padre Francesco) chiedeva ai bambini «cosa vuol dire la parola Pontefice ?». L’assemblea piombava a questo punto nel silenzio.
«Il pontefice è colui che costruisce i ponti !».
Che bella immagine, ho pensato, anche sul piano ecumenico, del rispetto delle altre religioni e culture.
È un po’ come sostenere che per i cristiani delle origini il verbo "costruire" avesse un significato più immediato e quotidiano di quello che gli viene modernamente attribuito.
Perchè non provarci anche oggi?
Per iniziare, in fondo, bastano un sorriso e volendo… una stretta di mano.

Antonio di Biase

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.