Ricerca

» Invia una lettera

Berlusconi e il folle

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

14 dicembre 2009

Egregio Direttore,
una persona, in seguito risultata essere in cura psichiatrica da anni, ha aggredito Silvio Berlusconi coi risultati che tutto il mondo ora conosce. Ed ecco che si ripropone il problema di questi individui che, vivendo palesemente una realtà disagiata, non vengono evidentemente seguiti nel modo adeguato. Troppo comodo, a parer mio, scaricare il peso di questi soggetti sui familiari: non tutti sono laureati in psichiatria, non ciascuna madre o padre o fratello è tenuto a sapere come comportarsi per arginare i momenti di follia del proprio caro. E allora dove sono le istituzioni? Cosa si fa, in concreto, per far sì che questi poveretti non diventino pericolosi per se stessi o per gli altri?
Ora che il bersaglio dello squilibrato è niente meno che un Presidente del Consiglio, forse, qualcosa si muoverà anche a livello politico ed istituzionale. Questa, almeno, è la mia speranza.
Cordialmente
Francesca B.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.