Ricerca

» Invia una lettera

Black-out generatori

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 ottobre 2007

Egregio Direttore,
il 16 ottobre un lettore (Marco) dopo il black out all’ospedale di Varese chiedeva a cosa servono i generatori di cui si parla tanto.
Vorrei spiegare in pochi concetti cosa sono i generatori e a cosa servono.
Siamo a casa, è sera abbiamo la luce accesa, se per qualsiasi motivo, dal contatore dell’Enel non arriva più l’energia elettrica, la luce si spegne e noi restiamo al buio fino a che non viene ripristinata l’energia elettrica.
Per evitare di rimanere al buio possiamo utilizzare un dispositivo (chiamato UPS o gruppo di continuità) tra il contatore e la lampadina.
Al posto della lampadina immaginate altri dispositivi come computer, apparati elettromedicali, antifurti, anti-incendi, ecc.
Il gruppo di continuità viene posto fra la rete elettrica (ENEL) ed i dispositivi da alimentare, allo scopo di fornire energia alle apparecchiature anche in mancanza di energia elettrica.
L’energia elettrica viene prelevata dalle batterie (bassa tensione) e trasformata in tensione alternata 220 Vac, batterie in dotazione al gruppo di continuità.
E’ facile intuire che avremo energia fino ad esaurimento delle batterie, un tempo che può essere mezz’ora un ora, due ore.
A questo punto intervengono i generatori.
I generatori sono dei motori a combustione diesel, a benzina, (simili a quelli delle auto) che a seguito di un black out ricevono un impulso (come inserire e girare la chiave di accensione di un auto) si accendono e generano mediante un alternatore la tensione necessaria agli apparati.
Il vantaggio di questo dispositivo è quello di funzionare ininterrottamente per giorni (chiaramente è necessario fare il pieno del serbatoio).
Spero di essere riuscito con semplici parole a spiegare quanto chiedeva il lettore.
Grazie dello spazio concessomi.

Felice Ferrazza - Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.