Ricerca

» Invia una lettera

Bossi a Pontida, io a Fondotoce

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

20 giugno 2011

Caro direttore mentre tutta Italia aspettava il discorso di Pontida per sapere cosa succederà, io sono andato a Fondotoce dove 67 anni fa una donna e quarantuno uomini venivano fucilati dai nazifascisti. A me di quello che dirà Bossi non me ne frega niente. Io sono stato a Fondotoce e ho letto i nomi di uomini e donne che sono morti per liberare l’Italia dal fascismo. Di quello che dirà il Bossi me ne frega nulla, dei martiri di Fondotoce a lui nulla frega, lui che siede in un parlamento dove si osa chiedere pari dignità per i fascisti che hanno ammazzato chi si ribellava, dove si chiedono nuovi lager per chi chiede lavoro, dove il precariato per i giovani è legge. La secessione c’è già, io sono andato a Fondotoce e li c’è anche la mia libertà e forse anche la vostra.
Marco C

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.