Ricerca

» Invia una lettera

Bossi Jr si studi “l’etica della responsabilità”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

29 novembre 2008

Gentilissimo Direttore.
Ho avuto la fortuna di laurearmi in Scienze Politiche presso l’Università Cattolica di Milano.
Studiando materie umanistiche e tecniche. Dalla sociologia alla statistica.
Un corso di laurea certamente non tra i più difficili ma, almeno ai miei tempi, certamente impegnativo.
E formativo, sotto tutti gli aspetti.
Ho studiato Scienze della Politica dando l’esame con Il Professor Lorenzo Ornaghi, ora Rettore.
Uno degli storici della politica che il Professor Ornaghi più approfondiva era Max Weber.
Dello scienziato e filosofo tedesco ricordo molto bene l’insegnamento sul dualismo tra “etica dei principi” ed “etica della responsabilità”.
Ora.
Il giovane Renzo Bossi, all’uscita dalla sala in cui ha tentato per la terza volta di superare lo scoglio della maturità, ha dichiarato
alla stampa che all’università non farà di certo Scienze Politiche, “perché l’università ce l’ha già in casa”.
Ecco. Se il giovane Bossi volesse, come pare, fare della politica il suo mestiere, avrebbe invece bisogno di qualcuno che gli
facesse studiare Max Weber. Avrebbe modo di riflettere sull’ “etica della responsabilità” ovvero l’etica legata indissolubilmente alla politica
perché riguarda le conseguenze del proprio agire e il legame tra i mezzi – i fini – e il risultato ottenuto grazie alle proprie azioni.
Scoprirebbe, perché pare non gli sia chiaro, che recuperare l’esame di maturità grazie al proprio cognome e al potere del padre, è un’azione
distruttiva da un punto di vista etico, sociale e culturale. Che il movimento di cui lui ora inizia ad essere uno dei protagonisti, nacque sulla contrapposizione
alla cultura del nepotismo, del partito, delle “mafie” e del clientelismo. Sostenuto da una certa e indiretta fede “meritocratica”: io studio/lavoro/guadagno e quindi pretendo.
Sono sinceramente dispiaciuto dalla scelta di replicare l’esame di maturità fatta da questo giovane. La rinuncia sarebbe stata un segno, vedi l’ironia, di grande maturità.
Sarebbe stato etico e responsabile. E senza aver letto Max Weber!!!

Un caro saluto

Alessandro Folador

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.