Ricerca

» Invia una lettera

Buon compleanno manifesto!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

27 aprile 2011

Caro direttore,
 
è dal 1975 che leggo IL MANIFESTO e quindi colgo l’occasione del 40° compleanno del
quotidiano comunista per segnalare alla comunità dei lettori che domani il 28 aprile sarà in edicola
al prezzo di 50 centesimi, con allegato un supplemento “ Gaia comune” che affronterà le tematiche
dei beni comuni al centro del referendum del 12-13 giugno.
 
Da autodidatta IL Manifesto è stato e continua ad essere la fonte principale della mia formazione
politico-culturale, un bene comune che sarebbe grave dovesse soccombere di fronte alla crisi che
ha colpito l’intera carta stampata, tanto che per numero di copie vendute siamo scesi ai livelli del
1939, quando il nostro paese era prevalentemente agricolo.
 
Ovviamente IL MANIFESTO non è esente da critiche e comprendo che Spartaco possa dissentire
da alcune posizioni che sono emerse a proposito della guerra in Libia e contro la Libia.
 
Ma IL MANIFESTO è un giornale e non un partito, per cui da tempo è l’espressione di una
pluralità di voci che si riconoscono nell’area antagonista e non.
 
Però, se non ci fosse IL MANIFESTO , un determinato punto di vista critico, decisamente
controcorrente sul piano anticapitalista ed anti-imperialista, non avrebbe voce e spazio nel nostro
paese, stante l’omologazione politico-culturale che ha investito l’ex sinistra social-liberista.
 
Chi si ricorda nel 2008 l’operazione Piombo Fuso, sa che anche grazie alle corrispondenze
quotidiane dell’internazionalista Vittorio Arrigoni fu possibile squarciare il velo della vergognosa
campagna di disinformazione organizzata per coprire i terrificanti e criminali bombardamenti su
Gaza e la sua inerme popolazione civile.
 
Perciò, proprio in ricordo di Vittorio Arrigoni, che per riprendere una nota poesia di Bertolt
Brecht “ ci sono quelli, che lottano una vita, e questi sono gli imprescindibili”, e di Luigi Pintor,
la cui graffiante penna ha onorato la storia del giornalismo italiano e fatto vibrare il cuore di ogni
attento lettore, auguro lunga vita al quotidiano comunista.
 
Cordiali saluti.
Gian Marco Martignoni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.