Ricerca

» Invia una lettera

Calabroni, istruzioni per l’uso

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

4 agosto 2011

Gent.mo Direttore,
riguardo ai calabroni posso segnalare al Sig. Ceresoli la mia esperienza in Veneto :
non so se la Provincia di Varese interviene per la disinfestazione, in Veneto non interviene alcun ente pubblico e il privato fa come meglio può.
Per la disinfestazione lì ci sono ditte specializzate (che avevo reperito dall’elenco delle Pagine Bianche) con costi che si aggirano sui 500€ circa per intervento, trattamento con zolfo o altri materiali con conseguente "affumicamento" della stanza e di tutto quanto contenuto, il tutto a carico del privato.
Potendo non intervenire, qualora il nido sia in un luogo a cui non accedere per qualche mese, una soluzione può essere lasciarli stare, con la stagione invernale il nido si spopola in modo naturale e si può facilmente asportare, meglio infilandolo in un sacco e chiudendolo alla base.
Io ho potuto optare per questa seconda ipotesi.
Altri mi avevano consigliato di consultare degli apicoltori e farli intervenire di notte, quando i calabroni sono tutti dentro al nido e quindi meno pericolosi, ma temevo una puntura e danni più gravi a me e a chi sarebbe intervenuto.
Le auguro di risolvere per il meglio questo problema, se dovesse scoprire che ci sono dei servizi della Provincia che intervengono in questi casi, grazie se lo segnala ancora a Varesenews, per una buona informazione per tutti.
Buona fortuna.
Maddalena

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.