Ricerca

» Invia una lettera

Caro Barone, si documenti

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

27 aprile 2009

Gentile Direttore,
per non turbare la sensibilità del signor Barone sarò brevissima ,lasciando le confutazioni circostanziate al “prolisso” dottor Sterlicchio .
Dirò solo, lasciando al Barone la possibilità di documentarsi, pochissime cosette .
1) risulta al caro Barone che Garibaldi sia stato uno scafista di cinesi tra Macao e il Cile ?( dice l’armatore che glieli portava “belli grassi “) .
2) risulta altresì che Vittorio Emanuele II, fulgido esempio di monarca (il sacco di Genova del 1849 ,500 genovesi morti, definiti dal caro sovrano “vile e infetta razza di canaglie “ ) premiò il Lamarmora per questa strage? Le aggiungerò un tocco di chiacchiera da salotto . Il ministro dell’interno Ricci si lamentò con il Lamarmora del “saccheggio dato ad un quartiere di Genova e degli atti di violenta libidine su figlie di onorate famiglie “e si sentì rispondere dal generale che “i soldati erano bei giovani e in quelle violenze le donne avean pure provato un piacere”.”Auguro ,signor generale-è il commento di Ricci –fortuna e piacere uguale a sua moglie e alle sue figlie .
3) risulta al caro Barone che in tutti i regimi “assolutisti “italiani dal 1830 al 60 non penzolarono dalle forche tanti cadaveri quanti ne penzolarono nel “ luminoso e lungimirante Piemonte”?
4) ma potrei continuare ancora per quanto …risulta al caro Barone che durante la carestia del 1853 che riguardò solo il Piemonte, il 18 ottobre la popolazione inferocita assaltò la casa del Cavour che ne aveva fatto incetta personalmente per speculazione e le guardie per ordine di Cavour spararono sulla folla ,uccidendo numerose persone?
Ma stiamo parlando del luminoso, lungimirante, liberale Piemonte?
Forse il signor Barone potrebbe documentarsi su qualche altro testo ?
La ringrazio dell’attenzione .
   
Connie Castellano

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.