Ricerca

» Invia una lettera

Caro Gemolo, troppi cretini sulle strade

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

13 ottobre 2007

Caro direttore, mi scuso se approfitto del suo spazio per rispondere di nuovo al signore “anonimo”

Caro amico (me lo permette vero?) capisco le sue motivazioni e non starò certo io a dirle se fà bene oppure no a mantenere l’anonimato, diciamo che x facilità la chiamerò “Gemolo”

Dunque lei dice che leggendo ed osservando il mio video sulla strada della Valganna le sembra di percorrere una strada quasi a trappola mortale, in verità potrei forse aver esagerato ma se vorrà seguirmi vorrei spiegarle il perchè, in primis xchè ovviamente percorrendola tutti i giorni (e tutte le stagioni) ho ben notato il menefreghismo dell’anas in questione sul trattamento del manto stradale, lo vediamo spesso come rattopano la strada o lasciano per mesi cartelli o guardrail in balia del tempo…

L’aver PER ANNI continuato a mettere centimetri su centimetri di asfalto SENZA MAI levare quello vecchio a fatto si che a bordo della strada ci sia un dislivello di “parecchi” centimetri (occhio a dove si mettono le ruote quindi) credo che si possa mettere per una volta un asfalto drenante levando quello vecchio così si permettererebbe alla SS di aumentare considerevolmente la sicurezza e sopratutto la durata dell’asfalto (anche nei mesi invernali)

Mi dice che in una strada extraurbana ci stà che non ci sia illuminazione e che le curve non vengano segnalate, mi spiace ma siamo un pelo fuori “strada” non dico di mettere i lampioni ma ad esempio sarebbe il caso di utilizzare i segnali luminosi ad energia solare per segnalare punti a rischio come potrebbero essere la baita di San Gemolo o la rientranza per la vecchia miniera o le uscite che si trovano a lato della strada dai boschi, i lampeggianti in questione se usati con testa e moderazione potrebbero aiutare parecchio chi percorre magari per la prima volta la SS233 quindi nessun costo proibitivo e nessun problema con l’inquinamento luminoso (cosa che conosco pure io x altri motivi) non esiste che in fondo a 3 lunghi rettilinei non ci sia nessuna segnalazione luminosa (almeno non per me) si sarà accorto SICURAMENTE che i sorpassi (sopratutto quelli azzardati) vengono ovviamente compiuti durante questi 3 rettilinei se in fondo ad ognuno si posizionasse un radar fisso che ti segnala la velocità (e ogni tanto la rilevasse pure) le assicuro che ci sarebbero meno dementi che tirano come matti sino ad uccidere (vorrei purtroppo ricordare l’amico di famigla Daniele morto proprio xchè investito da un “bastardo” che tirava come un matto sulla SS al altezza della Baita)

Certo che come dice lei se usassimo al meglio gli occhi e il cervello non ci sarebbero bisogno di tutte queste cose, ma sa benissimo che ci sono parecchi cretini che non sono capaci ad usare ne l’uno ne l’altro su strada…..

Passando al discorso guard rail…purtroppo oltre i conosciuti (cioè tutti i nostri in Italia) gr-ghigliottina se si usassero quelli nuovi a sezione deformabile e a pro anche x i motard sarebbe il massimo, è forse vero che finendo su un prato forse andrebbe meglio peccato però che qualche anno fà uscendo di strada 2 amiche trovarono la morte proprio contro un albero…. (le riporto la notizia di varesenews http://www.varesenews.it/articoli/2000/luglio/varese-laghi/27-7incidentemortale.htm ) certo potremmo discutere per ore se con un GR a bordo strada sarebbe andata in un altra maniera…..

Vorrei concludere caro Gemolo che parlando di … soldi…mi ricorda quanto costino certe apparecchiature da installare sulla strada…. io credo che i soldi ci siano ma che li usino (male!) quando gli fà comodo, starò qui di vedetta a controllare cosa accadrà il prossimo anno con i mondiali di ciclismo…rotonde nuove?Mah… Asfalto nuovo? Mah, e chi lo può dire in fondo saremo sulle tv di tutto il mondo no ? Non vorrà mica che la Provincia ci faccia una cattiva figura…se poi alla prossima nevicata bisognerà aspettare ore e ore l’arrivo dell’Anas per la pulizia della statale fa niente…W LA SICUREZZA!!

ps se vorrà iscriversi (anche in maniera anonima se preferisce) sul mio spazio web sarà il benvenuto!

Paolo Ricciardi - responsabile del sito www.valganna.info

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.