Ricerca

» Invia una lettera

Caro Libraccio, quanti ricordi!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

22 aprile 2009

Era la lontana estate dell’anno ’93…era il fatidico anno del mio esame di maturità. Con i compagni di classe si decide “come terminiamo la maturità…ci vendiamo tutti i libri che riusciamo al Libraccio…e coi soldi che racimoliamo ci facciamo una pizzata tutti insieme e ad ogni brindisi mandiamo a cagare un
professore!”. E così abbiamo fatto.
Come l’ultimo di noi ha parlato per l’ultima volta nella sua vita di “Iperbole equilatera” siamo volati al Libraccio x venderci anche l’anima…se solo fossimo riusciti a rilegarla x venderla!
Soldi ne abbiamo presi + dalle nonne come regalo x la maturità che dal Libraccio, ma siamo riusciti comunque a farci la nostra bella pizzata tutti insieme…e abbiamo degnamente salutato un quinquennio insieme prima che le nostre strade si dividessero…e x molti di noi in maniera definitiva (roba da
“Chi l’ha visto?”)!
Però il destino è fetente e non ha permesso che tutto andasse così banalmente come avevamo previsto.
Facciamo un passo indietro…Quando io e i miei compagni di classe siamo calati nel Libraccio x venderci anche le mutande x di strappargli le 15.000 lire cad. pizza&birra…sono rimasta colpita anzi tramortita dalla bellezza quasi teutonica di un commesso: capelli biondi, occhi cerulei e uno sguardo
dolcissimo…zac…folgorata sul posto…benedetti colpi di fulmine che ti fregano quando meno te lo aspetti pure mentre ti vai a vendere i libri vestita sciatta, sudata e nell’insieme porprio inguardabile…eppure bastava che andassi il giorno dopo e lui sarebbe partito per le vacanze e non lo avrei mai incontrato…e invece ero lì e lui c’era…zac…colpita e affondata…Non mi dilungo nel raccontare i tentavi di approccio di una 18enne cotta marcia mentre un povero timido commesso cerca di svolgere il proprio lavoro…vi lascio immaginare e sorridere!
Però….però…siccome ho una testa che fa concorrenza al marmo travertino…vi dico solo che il bell’uomo che ho al mio fianco da 16anni ha lo sguardo dolce, gli occhi cerulei e i capelli biondi (quelli rimasti!)…ah..lavora al Libraccio…lo riconoscerete subito…perchè è ancora e sarà sempre il più bello di tutti!
 
Alessandra

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.