Ricerca

» Invia una lettera

“Caro Paolo, se verrai a manifestare sarai il benvenuto”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 settembre 2011

Caro Paolo,

ho letto la Tua lettera al Direttore di Varesenews in cui Ti lamenti per il non invito, provvederò
immediatamente a farlo di persona anche se, a dir la verità, l’invito ad una manifestazione non ufficiale non è da formalizzare.
Ti confermo che l’unica mia richiesta è quella di non portare simboli di partito e questo, nel tuo caso potrebbe essere un problema, in quanto come persona organica all’attuale sistema di potere, come si evinceva chiaramente dai tuoi volantini elettorali propagandistici (li ho tutti e ogni tanto me li guardo perplesso), nei quali, solo tre mesi fa, tessevi le lodi dell’attuale Governo, credo che una Tua partecipazione sarebbe da considerarsi come un triplo salto mortale avvitato. Comunque se intendi presenziare sarai il benvenuto, avremo la bandiera dell’Italia altro che secessione.
Per quanto riguarda la presenza alle manifestazioni abbiamo aderito formalmente con delle
comunicazioni ma, durante quei giorni, eravamo in Comune a completare il progetto scuole e viabilità, da noi considerato fondamentale, abbiamo quindi preferito pensare prima a Comerio.
Per quanto riguarda la tempistica e le modalità delle manifestazioni Ti confermo che la data di
domenica è stata concordata con tutta la maggioranza per dar modo a tutti di essere presenti, in
questo caso coinciderà con la cerimonia della lega e non credo che questo sia un problema.
Le manifestazioni degli altri Sindaci sono tutte degne di rispetto, noi abbiamo deciso di non chiudere il Comune (anagrafe) per rispetto verso i nostri cittadini.
Da ultimo Ti comunico che anche io andrò a Messa e pregherò come sempre per quello che ritengo importante; per la mia famiglia e per il mio paese ma già che siamo in tema di religione vorrei ricordarTi due brevi passi del Vangelo, il primo è quello di non vedere la pagliuzza nell’occhio dell’altro quando si ha una trave nel proprio, il secondo è che nella vita bisogna decidere se servire Dio o mammona.
Spero vivamente di poter collaborare con Te per il futuro di Comerio, purtroppo devo constatare che il tuo approccio non è ne disponibile ne propositivo ne costruttivo ma solo di replica e critica.

Cordialmente

Silvio Aimetti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.