Ricerca

» Invia una lettera

Caro sindaco, non dimentichi la Via Crucis dei pendolari

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

6 aprile 2007

Egregio Signor Sindaco,
non a caso le scrivo in questa giornata particolare per ricordarLe gli impegni da Lei presi in Consiglio Comunale nei confronti dei pendolari della rete LeNord riguardo la seconda fermata oraria del Malpensa Express: ad oggi le lettere che ho inviato ed il cui testo è visibile a tutti sul mio sito (http://www.alessandro.berteotti.name), sono rimaste per la quasi totalità prive di risposte ufficiali di qualsiasi genere, compresa la Sua persona.

Non a caso perché, come Lei disse nel corso della seduta di Consiglio che approvò all’unanimità la risoluzione, è questo un preciso diritto dei pendolari e di tutti i cittadini di Busto Arsizio, per il ruolo storico della città e per i quattrini spesi nella realizzazione della nuova stazione urbana, così come per gli odierni pesanti disagi che stanno sopportando gli abitanti di via Gioberti e dintorni.
Le centinaia di firme raccolte, testimoniano questa volontà e la presenza di alcuni nomi di cittadini molto conosciuti in città garantiscono la rilevanza della richiesta, ed un valore aggiunto molto superiore rispetto allo stesso numero di firme raccolte.

Non a caso Le scrivo proprio oggi, giorno di Venerdì Santo, che la tradizione cattolica vuole dedicato al rito della Via Crucis del Signore, e che senza intenzione blasfema, ricorda la via crucis quotidiana che i pendolari devono subire per raggiungere il posto di lavoro o di studio.
Che il disagio esista è prova il fatto che anche questo mese è stato concesso, per l’ennesima volta, il bonus ai pendolari della linea Milano-Novara di LeNord, segno inconfutabile di problemi persistenti sulla linea e che ci costringono a quotidiani sacrifici, nel lavoro, nello studio e nel tempo libero.

Non a caso è la ripresa odierna di questo tema, perché con la delibera di istituire l’addizionale comunale IRPEF Lei e la sua Giunta non avete più scusanti nei confronti dei lavoratori pendolari, unici veri limoni italici da spremere da parte di tutte le Amministrazioni per rimpinguare le proprie finanze; ed allora non ci sono più alibi per non difendere una categoria che Le chiede di avere la possibilità di utilizzare al meglio le risorse del territorio, in questo caso per quanto riguarda la mobilità ferroviaria ed i parcheggi di servizio.

Non a caso mi auguro, anche a nome delle molte centinaia di pendolari bustocchi, che la Sua Amministrazione, uscita dalle pastoie di questo triste Bilancio, possa finalmente operare per il bene della città e dei cittadini, tutelando i nostri interessi non solo con la Sua proverbiale eloquenza, ma anche con minimi fatti concreti.
Mi consideri a Sua disposizione per una eventuale visita ufficiale all’Assessore Regionale ai Trasporti Raffaele Cattaneo, primo in indirizzo nella lettera di richiesta della seconda fermata.

Con questi auspici nel cuore, auguro a Lei, alla sua Giunta e a tutti i pendolari una Buona Pasqua.

Alessandro Berteotti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.