Ricerca

» Invia una lettera

Che brutta fiera, perchè è cambiata l’organizzazione?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

27 settembre 2011

Caro Direttore,

Mi permetto di disturbarla a nome mio e dei tanti espositori della Fiera di Varese che hanno constatato di persona e sopra la propria pelle che quest’anno la fiera ha avuto un risultato tutt’altro che lusinghiero come riportato dalla stampa e anche da Varesenews.
Il risultato negativo di quest’anno e il giudizio sul cambio di gestione non può essere assolutamente taciuto, anche perchè i nuovi organizzatori non devono illudersi che si può venire a Varese solo per guadagnare senza offrire servizi dignitosi, una campagna pubblicitaria degna e un programma di eventi adeguato al tenore della città e dei tanti espositori che da vent’anni la sostengono con il loro impegno espositivo ed economico.
Ma veniamo alla fiera.
Confrontandoci tra noi che rappresentiamo un pò il nucleo storico della manifestazione non possiamo tacere la evidente diminuzione del pubblico in tutti i nove giorni; la spaventosa differenza nell’offerta dei servizi offerta dall’organizzazione, la mancanza di presidio e di sicurezza della fiera e più in generale un clima d’improvvisazione che ci ha stupiti.
E credeteci i commenti del pubblico noi li sentiamo e quest’anno è stato veramente triste il quadro complessivo che ne hanno tratto.
Capisco che il "biglietto" sia un importante fonte di guadagno per l’organizzatore ma tutti sappiamo quanto sia importante favorire l’afflusso del pubblico (in particolare del meno abbiente: pensionati, gruppi e associazioni del territorio ecc.) anche sotto questo aspetto l’organizzazione si è dimostrata latitante.
Ma quella folla di famiglie varesine che affollava la fiera all’apertura dei cancelli quest’anno dove è finita?
E il laboratori didattici per in bambini che tanto hanno incrementato l’afflusso delle famiglie in questi ultimi anni dove sono finiti?
Caro direttore vorrei che lei approfondisse anche questi aspetti della nostra fiera di Varese e capire questi 60.000 visitatori da dove sono passati perchè noi in fiera non li abbiamo visti.
Ci teniamo alla fiera della Schiranna e non vogliamo che finisca come le altre fiere di questa nuova organizzazione!
Ma ci spiega perchè gli "organizzatori" di Bergamo non ci sono più?

Grazie per l’ospitalità

Gli espositori della Schiranna: Bernasconi, Tanzi, Macchi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.