Ricerca

» Invia una lettera

Che tristezza la Sinistra sestese

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

22 agosto 2011

Non è mia intenzione entrare nei dettagli tecnici della vicenda “piscina della madre del Sindaco” non li conosco e del resto il Sindaco ha già risposto in prima persona.
Vorrei però fare due considerazioni rispetto al modo di fare politica ed amministrare dell’attuale opposizione a Sesto Calende.
La prima, per ricordare all’ex vice Sindaco Carabelli che quando la Lega Nord era all’opposizione ho personalmente scritto ed evidenziato anche a lui il trattamento di favore che a dispetto di ogni regolamento urbanistico hanno per anni ricevuto alcuni cittadini, privilegiati dalla passata amministrazione rispetto gli altri, senza che alcuno ritenesse le mie domande degne di ricevere una risposta.
La seconda, per puntualizzare che, l’incapacità di avere idee, di avanzare proposte di qualsiasi tipo e la necessità di avere un minimo di visibilità fa si che l’opposizione sestese “Insieme per Sesto” si produca in attacchi personali agli amministratori piuttosto che critiche ai loro programmi e progetti per lo sviluppo della città. Purtroppo è uno spettacolo a cui siamo abituati e che ha origini ben lontane, evidentemente questo modo di fare è intrinseco in chi affronta la politica ponendo gli uomini come avversari politici e non le loro idee e i loro progetti.
Meraviglia però che ciò avvenga anche a Sesto Calende città amministrata per oltre un quarto di secolo dall’attuale minoranza che in tutto quel tempo, ma in particolare nell’ultimo decennio, non ha saputo avere e impostare un progetto di crescita che avesse una visione a lungo respiro. Ora dopo solo due anni di amministrazione a guida leghista, sicuramente perché l’opposizione si sta rendendo conto che questa maggioranza ha progettualità e visione del futuro, non rimane loro che l’attacco personale e il tentativo di delegittimazione delle persone attraverso di esso.
Francamente me ne dispiace, bene o male mi occupo di politica da più di venti anni e la mia speranza una volta vinte le elezioni a Sesto Calende era quella di poter impostare con l’opposizione un rapporto costruttivo, ho più volte ribadito questo concetto, ma purtroppo più passa il tempo più mi rendo conto che ciò è e probabilmente sarà impossibile e uno dei motivi sta proprio nell’incapacità di questa opposizione di saper distinguere tra la politica, gli amministratori e il livello personale.

Orlando Veronese, Ass per la Lega Nord a Sesto Calende.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.