Ricerca

» Invia una lettera

Cittadella della Scienza: “Non ci sentiamo dimenticati ma si può fare di più”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

13 maggio 2013

 Egregio Direttore,

leggo oggi lo sfogo del sig. Domenico de Maria in merito alla situazione di difficoltà della Cittadella di Scienze della Natura “Salvatore Furia” di Campo dei Fiori, causata da scarsa attenzione alla accessibilità della stessa con mezzi pubblici. E’ vero che vi sono problemi causati da una insufficiente articolazione degli orari e dai costi dei trasporti pubblici, poco attenti alle esigenze dei visitatori e, soprattutto, delle scolaresche. Abbiamo da tempo avviato contatti con TUV e, pur riconoscendo le ragioni economiche degli operatori che gestiscono, con grave affanno economico, i trasporti pubblici locali, speriamo che possano venire incontro alle nostre richieste, specie per quanto riguarda tariffe agevolate per le scolaresche, alcune delle quali (fortunatamente poche) hanno in passato cancellato visite didattiche proprio per i costi di trasporto.  Riconoscendo tale problema abbiamo sempre mantenuto a livello simbolico il biglietto di ingresso alla Cittadella, con la volontà di mantenere aperto e disponibile a tutti quel “ponte di comprensione tra la scienza e la gente comune” che, proprio per volere del nostro fondatore, cui oggi l’intero compendio è dedicato, venne inserito nell’atto costitutivo della nostra associazione.

Dobbiamo invece rettificare alcune altre affermazioni contenute nella lettera.
A fronte di un profondo rinnovamento e continuo aggiornamento delle proposte educative, con la costante e fondamentale collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale, abbiamo registrato negli anni un deciso incremento delle visite di scolaresche, con punte attuali di oltre 120 scolaresche su 66 giorni e con quasi 3.000 alunni.
A questo si aggiunge il sempre maggiore successo delle conferenze e giornate di porte aperte (gratuite) effettuate con il fitto calendario allegato, con oltre 1.500 visitatori, oltre ai quasi 3.000 visitatori notturni nelle serate su prenotazione, da decenni tradizionale punto di contatto con persone che ci raggiungono da tutta la Lombardia ed il nosd Italia, oltre che dal Canton Ticino.
Tutto ciò in controtendenza rispetto ad altri prestigiosi poli museali ed offerte didattiche e divulgative locali, nonostante la crisi e le sopra ricordate difficoltà logistiche, a riconoscimento del buon lavoro svolta dai collaboratori e volontari impegnati ad offrire un valido servizio alla collettività.

Non vi è infine alcuna ripercussione dei problemi di trasporto pubblico sulla attività e frequenza dei dipendenti e dei volontari per le attività dell’Osservatorio, del Centro Geofisico Prealpino e del Parco Montano di Vetta Paradiso.  Gli spostamenti degli stessi avvengono ove possibile con mezzi di servizio ma prevalentemente con mezzi personali degli stessi, dati gli orari spesso notturni di salita e discesa e la necessità di trasporto di attrezzature, difficilmente possibili con l’utilizzo dei mezzi pubblici.

Con le necessarie precisazioni esposte condividiamo dunque l’auspicio del sig. De Maria ad una maggiore articolazione dei servizi di trasporto pubblico da Varese al Campo dei Fiori, in attesa del ventilato e quanto mai auspicabile ripristino della linea delle funicolari, che purtroppo sembra però destinato a tempi migliori. Questo, unitamente ad un contenimento dei costi per le scolaresche e comitive, potrebbe ulteriormente aumentare il numero dei visitatori, non solo alla nostra istituzione ma anche alla parte sommitale del Parco Regionale del Campo dei Fiori, polmone verde ed oasi di pace a poca distanza da Varese.

Vanni Belli - vicepres. Società Astronomica “G. V. Schiaparelli”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.