Ricerca

» Invia una lettera

Coda di paglia

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

9 aprile 2011

Egregio Direttore,
tra bunga-bunga e barzellette (anche a me piace sentirle o raccontarle, ma in ben altre occasioni) il nostro premier sta trascinando l’Italia nel fango e nella derisione generale. E intanto, grazie agli escamotages dei suoi legulei di fiducia (da lui portati in Parlamento ma pagati da tutti noi) che gli confezionano leggi “su misura”, sfugge ai processi e non si presenta nelle aule dei Tribunali dopo aver assicurato che ci sarebbe andato, per far pentire i Giudici di averlo accusato! E con Gheddafi, dopo il baciamano ed i sontuosi ricevimenti della scorsa estate, ora che è caduto in disgrazia, preferisce mandare avanti il Ministro degli Esteri per annunciare di volerlo bastonare (“daremo le armi ai rivoltosi” se necessario). Se questo non significa avere la “coda di paglia” è codardia bella e buona! Perchè non ci mette lui direttamente la faccia?
E con la Francia e la Germania che figura facciamo? Il Ministro dell’Interno dice che concederà a tutti i clandestini arrivati dal Nord Africa il permesso di soggiorno temporaneo, così (in base al trattato di Schengen) potranno avere libera circolazione in tutti i paesi dell’U.E. e noi potremo sbolognarli via mandandoli all’estero. E’ chiaro che questo “giochetto a scaricabarile” non può funzionare con Paesi “seri” come Francia e Germania. Forse li abbiamo presi per fessi ? Com’era da prevedersi non sono disposti a subire le nostre “furbate”. Non è sfuggire alle proprie responsabilità, avere la “coda di paglia” anche un comportamento siffatto?
Con questa politica da operetta ci troveremo ben presto isolati, “cornuti e mazziati”, e continueremo a perdere reputazione e credibilità in tutto il mondo civile. Da vero “Paese dei campanelli”. Mentre Roma brucia il nostro “Nerone” intona canzoni, gioca al bunga-bunga e racconta barzellette (non lo possono condannare per questo, è sempre stato così! che male c’è? dicono i suoi “aficionados” preparandone la difesa). E tra l’arroganza della maggioranza e la rassegnazione delle opposizioni come al solito ….. tiriamo a campare.

Giovanni Dotti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.