Ricerca

» Invia una lettera

Colpi bassi di chi sa di perdere

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

29 novembre 2012

Egregio direttore,
dal dibattito dei due sfidanti al ballottaggio della coalizione dei progressisti è emersa una cosa curiosa.
L’esperto Bersani ha parlato di programma e di futuro, mentre il giovane contendente ha rivangato la storia degli ultimi 30anni.
Evidentemente il sindaco di Firenze ha pensato di alzare i toni annusando la sconfitta.
L’arma dei renziani per scombinare le regole sul ballottaggio di domenica è l’idea di una pagina a pagamento sui principali quotidiani italiani con il titolo, cubitale, è “Si decide il futuro dell’Italia” . Il comitato del sindaco di Firenze invita gli elettori del centrosinistra a prendere d’assalto la posta elettronica del coordinamento delle primarie.
Una mossa che ha scatenato una reazione durissima dei concorrenti. Pierluigi Bersani, Bruno Tabacci, Laura Puppato e Nichi Vendola hanno presentato un esposto ai Garanti per «palese violazione del codice di comportamento dei candidati e dei principi regolamentari». L’iniziativa infatti, oganizzata dalla fondazione "Big Bang", sarà molto costosa e farà superare a Renzi il budget massimo stabilito dalle regole delle primarie.
«I renziani sanno di perdere e vogliono buttarla in caciara delegittimando il Partito Democratico e il vincitore del ballottaggio» dice Alessandra Moretti, portavoce del comitato Bersani.
Insomma, Berlusconi non è stato l’unico a infrangere le regole.
Cordiali saluti.

A. Bianchi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.