Ricerca

» Invia una lettera

Commissione ambiente Comune di Varese

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

25 novembre 2008

Gentile Direttore,
la commissione ambiente si è conclusa da poco.
E l’impressione a caldo è positiva: l’Assessore stasera ha garantito di aver avviato i lavori urgenti e necessari presso il canile comunale, in gestione ENPA fino a febbraio 2009.
Ma sorge un’altra serie di dubbi: perché è stato sollevato tale polverone se tutto era così ovvio e predisposto?
Ho assistito ad una relazione che parla di una “ristrutturazione” avviata (costo 40.00 euro): piazzale, tubi dell’acqua, cucina e poliambulatorio, spogliatoi e water, pluviali, cella di sicurezza, colonnine con pozzetto e quant’altro (addirittura un nuovo ingresso) sono stati avviati appunto come lavori urgenti.
Poi ho sentito parlare di Rom (ma non erano Sinti?) che rubano l’acqua ed il cibo destinato agli animali.
Ma, come ha sottolineato il consigliere Zappoli, quest’area ospita un campo di residenti a Varese da 30 anni.
E personalmente ho verificato più volte la loro rispettosissima presenza: domenica ho lasciato davanti alle loro roulotte un furgone aperto, ma le quattro persone presenti, rom o sinti che siano, comunque esseri umani, non l’hanno neppure rubato!

Esco da questa commissione con una domanda molto insistente: perché si è urlato all’emergenza, quando i soldi ci sono ed i lavori sono stati avviati?
Spero, e lo spero veramente, che non si sia trattato di un tentativo di strumentalizzazione politica volta a perseguire nuovamente quel diverso, quel prossimo che ha sempre colpa quando l’insicurezza diviene paura dell’altro, animale umano o non umano che sia.
Perché nel qual caso bisognerebbe spiegare a ben 1247 firmatari convalidati (nonché ai totali 2048 ed agli oltre 6000 di facebook) che hanno seguito il cuore. Ma anche fatto il gioco della politica. E che non esisteva alcuna emergenza, se non quella di ricondurre l’attenzione pubblica ad un’area dove vengono ammassati i “problemi” di una società: cani, zingari, discariche e depuratori.
Un’area affollata anche di gabbiani, animali ormai stanziali anche dove del mare non v’è traccia. Ma forse anche per loro, come per i novemila piccioni (ops: colombi!), è in arrivo un piano sanitario di contenimento.
Lo scopriremo forse durante l’aggiornamento della commissione della prossima settimana, quella dove verrà trattato un altro argomento scottante, come le installazioni degli impianti radiobase del Campo dei Fiori.
Di cui i cittadini attendono informazioni da qualche tempo.

distinti saluti

Ombretta Diaferia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.