Ricerca

» Invia una lettera

Congiuntivo? Questo sconosciuto

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

14 dicembre 2013

Gentile Direttore
potrà sembrare un argomento di poco conto quello di questa mia lettera, ma mi si contorcono le budella a sentir maltrattare la nostra bella lingua: mia moglie è in sala e sta lavorando a maglia, è un suo hobby, e sta seguendo una trasmissione su Rai Uno, "le amiche del sabato" che, come tante altre trasmissioni, è dedicata alla maratona Telethon per la raccolta fondi per la ricerca, nobilissimo scopo; la bionda conduttrice, arrampicata su chilometrici tacchi, sta introducendo un piccolo ospite affetto da una grave patologia e, avvicinandosi, si lancia in questa frase: "aspettate, lo aiutiamo a scendere le scale perchè temo che cade", che cade??????, qualcuno dovrebbe farle frequentare un corso intensivo sulla lingua italiana, si dice "che cada !!!!!!!"; e magari è anche lautamente pagata con i soldi del canone, i nostri !!!!!! Non è il solo esempio, perchè di gente che popola lo schermo televisivo, sia nelle reti RAI sia in quelle commerciali (ma anche la Rai lo è, visto quanti spot infarciscono i loro programmi) ce n’è tanta, quando c’è del pubblico che viene intervistato, questa si rivolge al conduttore attribuendogli un titolo accademico Dottor Pinco oppure dottor Antonio: dottore????
poi lo senti parlare e ti rendi conto che il congiuntivo non sanno nemmeno come si coniughi o lo ignorano totalmente, usando solo e sempre solo l’indicativo presente. Povera lingua italiana, povero congiuntivo, poveri noi che dobbiamo sorbirci siffatte persone, cambiare canale non serve perchè spesso si finisce dalla padella nella brace. Grazie per l’attenzione e approfitto dell’occasione per fare a Lei, alla redazione di Varese News ed a tutti i lettori, i miai più sentiti auguri per le prossime feste. 

Massimo Ficarelli - Tradate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.