Ricerca

» Invia una lettera

Consigli Comunali: per quale motivo le questioni interessanti vengono trattate a notte fonda?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

18 novembre 2008

Caro direttore,
Forse con l’avvicinarsi dell’inverno anche il buon senso di taluni Amministratori sembra andare in letargo.
Infatti, non si capiscono le ragioni che spingono il Sindaco di Arcisate a convocare dei Consigli Comunali con più di 20 (!!!) argomenti da discutere, come successo per il recente consiglio di settimana scorsa.

Come mai questioni che suscitano l’interesse di molti cittadini (come la realizzazione di una tangenziale che spaccherà in due il nostro paese senza risolvere il problema del traffico dei frontalieri, la valorizzazione dell’esistente strada della Poscalla che permetterebbe di raggiungere in pochi minuti Varese senza dissanguare le tasche dei contribuenti, l’eredita’ Parmiani) vengono trattate a notte fonda?

Per quale motivo non si è pensato di suddividere gli argomenti in discussione, trattandoli in due differenti sedute consiliari, visto che già in passato vi erano state delle lamentele da parte di diversi consiglieri sull’impossibilità di trattare adeguatamente gli argomenti in discussione, visto l’elevato numero di punti all’ordine del giorno?

Possibile che il Sindaco e l’Amministrazione non abbiano lontanamente pensato che molti cittadini, alla sola vista del nutrito elenco di argomenti in discussione (tale da dover essere stampato su 4 fogli), finiscano col decidere immediatamente di starsene a casa loro?

Riteniamo che gli argomenti che interessano la vita pubblica meritino il tempo necessario per essere discussi ampiamente senza dover tirare l’alba, con il rischio di trovare interlocutori assonnati e cittadini, che pur avendo deciso di partecipare, si trovino costretti a rincasare senza avere la possibilità di assistere agli argomenti di loro maggiore interesse.

Né è prova quanto verificatosi durante l’ultimo consiglio comunale del 12 novembre, laddove, in apertura di Consiglio, a fronte della presenza di un pubblico composto da circa 40 persone, si è finiti con il trattare gli ultimi punti dell’ordine del giorno alle ore 01:00 del mattino seguente, alla presenza di soli 2 virtuosi e tenaci cittadini.

Il Consigliere Comunale
Johnny Raccagni

Johnny Raccagni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.