Ricerca

» Invia una lettera

Crisi dei consumi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

25 novembre 2008

Egregio direttore,
Le scrivo queste due righe riguardanti la “Crisi Economica” che coinvolge ovviamente una grossa riduzione dei consumi.
Sono stanco di sentire i nostri “politicanti”, che dall’alto dei loro lauti stipendi ci continuano dire che “occorre essere ottimisti”, “bisogna riprendere a spendere e dare fiducia alla nostra economia”, “risolviamo tutto detassando gli straordinari e dando una una tantum nella tredicesima”, i commercianti che piangono miseria dicendo che la gente non spende, i sindacati che dicono………….. “bisogna rinegoziare i redditi dei dipendenti ed aumentarli”, ecc.ecc..
Questi signori mi chiedo dove vivono, da un mese dopo l’ingresso dell’Euro i nostri onesti commercianti, la grande distribuzione e tutti quelle aziende che forniscono tutto quando troviamo nei negozi e nei supermercati hanno raddoppiato i loro prezzi con il tacito accordo di tutto l’arco costituzionale dato che nessunpartito ha vigilato nè prima nè dopo, le mille lire sono diventate un Euro, le dieci mila lire sono diventate dieci Euro, praticamente hanno raddoppiato tutti i prezzi.
I nostri cari politicanti dovrebbero avere il coraggio di tornare, con l’aiuto delle società che effettuano la rilevazione dei prezzi, ai prezzi che erano stati rilevati un mese prima dell’ingresso nell’euro e riattualizzarli con un aumento medio anno del due -tre percento ( inflazione media dichiarata dai nostri governi in questi anni ) fino al 2008 e vedrete che il potere d’acquisto dei nostri stipendi tornerà a essere importante e l’economia tornerà a girare.
Questa a mio parere è la realtà, purtroppo penso che nessuno dei nostri politicanti avrà mai il coraggio di farlo in quanto sono amici degli amici e degli amici di tutte quelle categorie di persone che fino ad oggi hanno guadagnato e che continueranno a guadagnare sulla nostra pelle.
Grazie per l’attenzione e la cortesia

Marco (lettera firmata)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.