Ricerca

» Invia una lettera

Degrado della città

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

24 aprile 2007

Caro Direttore,

non posso che concordare con quanto evidenziato nella sua mail dal Sig. Enzo R. Laforgia.

Da mesi avevo intenzione di portare all’attenzione di quanti leggono il Vostro giornale la situazione di degrado che coinvolge tutta la città, il centro ma sopratutto la zona di Via Milano. Ebbene, le lettere dei Lettori che avete pubblicato mi hanno fornito lo stimolo giusto.

Praticamente tutta Via Milano risulta pressochè imprecorribile a piedi da una donna sola a quasi tutte le ore dalla giornata: numerosi “personaggi” dall’aspetto poco raccomandabile stazionano abitualmente nell’area prospicente l’Upim facendo ampio sfoggio di bottiglie di vino e di birra piene, ma soprattutto vuote; i medesimi soggetti, peraltro, abitano sia le panchine di via Milano poste nella zona prospicente Piazza della Madonnina, sia i giardinetti di via Dandolo; l’aria che fuoriesce dai sottopassaggi è caratterizzata da un irrespirabile tanfo di urina; gli accattoni sono una presenza costante davanti all’ex Liceo Artistico e sotto i portici vicino alla locale sede dell’Aci.
Ah, quasi dimenticavo: qualcuno dei soggetti sopra generalizzati è anche proprietario di cani di grossa taglia, che rimangno ovviamente privi di guinzaglio e museruola…

La diffusa pratica del posteggio selvaggio (auto in seconda fila nonostante ci siano posti liberi a pochi metri di distanza), ormai, è il meno dei mali e non ci si fa più caso…

La situazione è tale che, per ovvia precauzione, è opportuno che mia madre, mia sorella o la mia ragazza vengano accompagnate da qualcuno qualora vogliano recarsi in centro a a piedi, in particolare dopo l’imbrunire. Se invece devono uscire in auto, è bene “scortarle” fino al garage…

E, si badi bene, tali precauzioni non sono eccessive o frutto di una mente xenofoba: giusto l’altra sera la mia ragazza, che mi aspettava in auto sotto il mio studio, è stata importunata dall’ubriaco di turno che, vedendo una ragazza sola, si è messo a picchiare contro i finestrini dell’auto rivolgendole richieste di denaro e, dopo aver ricevuto il rituale rifiuto, conseguenti insulti.

Non ho idea se la colpa sia dell’Amministrazione Comunale, della Maggioranza o dell’Opposizione, della Polizia Municipale che non passa nemmeno a far multe per divieto di sosta (figurarsi per le violazioni relative alle museruole dei cani…) o delle Forze dell’Ordine che pattugliano poco la zona: al proposito è però interessante rilevare che, quando qualche sera fa una pattuglia dei Carabinieri aveva stabilito un posto di blocco in Via Milano, tutta la fauna sopra descritta era misteriosamente scomparsa.

Chiarisco: non mi interessa accusare nessuno. Per dirla con Mill, gradirei solo che la mia libertà personale non venisse più limitata dall’abuso dell’altrui libertà.

F.G.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.