Ricerca

» Invia una lettera

Dino Meneghin, gigante sempre

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

16 aprile 2011

Dopo gli insulti razzisti a WABARA , giocatrice azzurra del GEAS di Sesto San Giovanni , durante la partita COMENSE _GEAS, e le deliranti scuse del patron della società comense , il presidente della federazione pallacanestro Dino Meneghin ,ha deciso di invitare tutti i giocatori a scendere in campo col volto annerito per dare un calcio simbolico al razzismo .

Per essere più esplicito il grande campione è apparso in televisione e, al motto di “ razzisti simili devono essere cacciati fuori dai palazzetti dello sport” , ha mostrato come ,in questo Week-end scenderanno in campo i giocatori di pallacanestro : ha intinto un dito in un barattolo contenente una sostanza scura e si è pitturato di nero il viso .
Dalle sue parole , dal suo gesto traspariva una irrefrenabile indignazione per il razzismo .
Dino Meneghin : un mito da atleta ,un grande dirigente ,un esempio sempre per i giovani .
Un esempio per qualche pavido sindaco nella cui città si sono ripetuti episodi ben peggiori .
 
Grazie , gigante sempre .
Andrea Bagaglio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.