Ricerca

» Invia una lettera

Disservizi ferroviari, ma almeno il personale è cortese…

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

23 gennaio 2009

Caro Direttore,

sono stato anch’io, ieri, una vittima di un doppio disservizio delle nostre ferrovie.
Al mattino ero sul treno da Luino dove la temperatura, certificata dalla nuova segnaletica nel vagone (nuovo), era di 7°.
Alla sera ho subito 50 minuti di ritardo sul treno per Domodossola (in un vagone surriscaldato).
In questo sconfortante panorama, che sembra ormai diventato una costante in questo scorcio d’anno, ho però trovato conforto – è giusto segnalarlo – nell’attenzione e disponibilità del personale viaggiante.
Nel primo caso una cortese giovane conduttrice (finalmente non rinchiusa nella prima carrozza) mi ha indirizzato, con altri viaggiatori, verso la parte del treno più confortevole.
Alla sera una più che gentile addetta, che già si era premurata di dare informazioni sulle cause del ritardo percorrendo avanti e indietro tutto il treno, mi ha poi provvidenzialmente aiutato nel ritrovare una borsa che avevo stupidamente dimenticato scendendo a Gallarate.
Oggi la borsa mi sarà da lei riconsegnata alla Stazione Centrale di Milano.
Desidero segnalare queste inaspettate gentilezze che vanno certamente al di là del normale svolgimento di un lavoro ingrato e che vede spesso queste persone oggetto delle nostre rimostranze per i disservizi aziendali.
Molto probabilmente se i nostri amministratori regionali, da Formigoni a Cattaneo, anzichè continuare a ragionare in modo astratto e senza alcun risultato concreto di “carta dei servizi” si premurassero di curare un po’ di più e meglio i rapporti con le due categorie di lavoratori, quelli che prestano il servizio e i pendolari che lo ricevono, i risultati sarebbero senz’altro migliori.
Ma il nostro assessore regionale pensa di risolvere i problemi prendendo il treno un paio di volte all’anno con i fotografi al seguito.
Un cordiale saluto.

Angelo Bruno Protasoni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.