Ricerca

» Invia una lettera

Donato’ song

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

2 dicembre 2013

Salve, come Assessore alla Cultura di Besnate vorrei sfruttare la vostra ospitalità per ringraziare pubblicamente a nome di tutto il paese il saltimbanco Nassso che il 28 novembre si è esibito al
Teatro Incontro. Non so se esista uno spazio, un sacello giornalistico per i ringraziamenti in questa Italia del risentimento e della paura.

Nassso da un palco illuminato di suoni e luci, circondato da bravi complici ci ha presentato, nel suo brano Senza Impegno, il Donato. Chi è il Donato? Dall’articolo determinativo che precede il nome si intuisce che è un lombardo, parente stretto degli umili sbandati, circonfusi di una strampalata ma inconfutabile Grazia che costellano il cielo lombardo che è così bello quando è bello (cioè allorché essi vi brillano). Voglio dire che il Donato è il fratello minore (minore sì ma la genìa è quella) di tanti fantasmi evocati dal Manzoni, dal Porta, dal Tessa o da Jannacci & Gaber.

Chi è il Donato (scusate l’anafora)? E’ agambeniana nuda vita, … io sono qui, sono in cerca d’amore…; Egli non ha nulla se non il suo essere in cerca d’amore ed in una notte lombarda fredda, buia e senza stelle abbraccia un Caramba. Guardandolo negli occhi canta…io sono qui, sono in cerca d’amore… e anche voi qui…co’ ‘sto freddo e ‘sto buio sembrate il Donato. Nel buio di una fredda notte lombarda il Donato in un’inaspettata rivelazione di fraternità si specchia nel Caramba, anch’egli così solo ed in cerca d’amore che sembra il Donato, anche se non lo sa. E lo abbraccia nello stesso empito di pietas dell’ultimo Nietzsche di Piazza S.Carlo a Torino o di Rosa Luxemburg nel carcere di Breslavia, entrambi travolti e resi veggenti alla vista del dolore innocente dell’animale; e la notte lombarda incorona il Donato tra le sue nuove stelle…

Giuseppe Blumetti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.