Ricerca

» Invia una lettera

E come la mettiamo con l’evasione fiscale?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

13 agosto 2011

Caro direttore,
voglio dire la mia sulla "manovra" salva Italia (a detta del governo, volutamente minuscolo).
I provvedimenti adottati a mio giudizio ancora una volta non prendono di petto il male vero che affligge l’Italia, male che, se curato e guarito, risolverebbe la maggior parte dei nostri problemi.
Sto parlando dell’evasione fiscale. Giusto, anzi sacrosanto, tagliare privilegi e sprechi, meno giusto, anzi iniquo, chiedere sempre a chi ha sempre pagato.
Invito chi ne ha voglia a leggere un documento della UIL a questo indirizzo titolo REDDITI DICHIARATI, REDDITI EVASI E IMPOSTE RECUPERATE - Elaborazione sulle dichiarazioni dei redditi 2010 a cura del Servizio politiche fiscali e previdenziali della Uil (ma nel WEB e negli archivi dei giornali se ne possono trovare cento altri sullo stesso tema e con gli stessi dati).
Nel documento c’è una bella tabella che riassume i redditi per categoria, è sconcertante!
Riporto solo qualche dato per chi non ha voglia di andarsi a leggere il documento: "Dichiara redditi inferiori a 15.000 euro il 73% degli agricoltori, il 48% degli imprenditori e il 24% dei professionisti" "Secondo gli ultimi dati trasmessi dal Ministro dell’Economia al Parlamento la base imponibile evasa ogni anno ammonta a circa 200 miliardi di euro, mentre le imposte evase supererebbero ormai i 100 miliardi di euro".
"La distribuzione dell’evasione per settori di attività è la seguente: Commercio, alberghi e ristoranti: 46,9% – Trasporti, comunicazioni ed altri servizi: 33,8% – Industria: 10,8 % -Costruzioni: 8%"
Ecco, come può capire anche un bambino, se, oltre al taglio di privilegi e sprechi si recuperasse anche solo la metà dell’evasione, non servirebbero "manovre" e l’intera economia girerebbe decisamente meglio, perche ci sarebbero più soldi da investire per il benessere di tutti (mentre ora i soldi dell’evasione finiscono quasi tutti in conti esteri o comunque sono nella disponibilità di pochi).
Probabilmente, visto che i nostri governanti non sono dei bambini, non sono riusciti a capire che la medicina per curare il male è li a portata di mano, e sul fronte della lotta all’evasione fiscale hanno adottato solo blandi e inefficaci provvedimenti di facciata. Forse hanno fatto solo finta di non capire perché preferiscono proteggere i loro disonesti elettori, nella speranza che alle prossime elezioni gli riconfermino l’amata sedia (e i privilegi che ancora ad essa sono collegati). Cordialmente.

Giancarlo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.