Ricerca

» Invia una lettera

English! Che passione!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

5 novembre 2012

Egr. direttore,

mi sa che dovrò fare una piccola aggiunta alla mia scrivania: an English-Italian dictionary. La mania di usare vocaboli inglesi al posto degli equivalenti italiani è dilagata. Dal governo all’uomo della strada tanti pensano che un discorso sia sciatto se non ci infilano un vocabolo anglosassone. Ogni tanto sarei anche curioso di sapere se ne conoscono l’esatto significato. Questa volta mi sono adeguato anch’io: ho scritto “dictionary” al posto di vocabolario, ciò solo per seguire il “trend”, non perché non conosca la differenza fra un vocabolario ed un dizionario.

Mi infastidisce un poco veder accantonare la nostra lingua in favore di un’altra meno ricca di vocaboli e nettamente meno precisa. Ancor di più mi rattrista vedere che si perde di vista il significato di termini italiani di uso corrente. Non è una questione di purezza della lingua, sono ben lontano dall’essere all’altezza dell’Accademia della Crusca. È solo una questione di significato. Se vogliamo capirci dobbiamo almeno usare le parole secondo la definizione del dizionario e non attribuirgliene altre arbitrariamente. Ad esempio di recente ho visto usare il vocabolo “precario” come sinonimo di “sottopagato” e non con il significato corretto di “caratterizzato dalla provvisorietà”.

Con i miei migliori saluti

Alberto Gelosia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.