Ricerca

» Invia una lettera

Esercito padano e considerazioni varie

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

7 aprile 2011

Condivido pienamente l’opinione (lettera 53 del 5/4) della Sig.ra G.L. (che potrebbe qualificarsi con nome e cognome, ed andar fiera delle sue idee) a proposito della proposta leghista dell’istituzione di un Esercito Regionale Padano. “BASTA CON LE PAGLIACCIATE! Il 1° aprile è già passato!” ha scritto, ed io mi associo alla sua protesta.
Non bastano infatti Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Guardia Forestale,
Polizia Stradale, Polizia Provinciale, Polizie Locali, e chi ne ha più ne metta, a salvaguardare l’ordine
pubblico e a tutelare i Cittadini? No? Allora si potenzino le attuali forze dell’ordine, e non se ne creino
delle nuove (oltretutto al servizio di chi? della Lega?).
 
Siamo un popolo di super tassati, in barba alle promesse di Berlusconi che non ha fatto niente
per abbassare le tasse a chi le paga integralmente (lavoratori dipendenti e pensionati, che si
vedono “taglieggiati” continuamente in modo vergognoso!) mentre ha sempre tollerato evasione ed
elusione fiscale (beata la disonestà e chi la pratica! vien proprio da dire, anche se con l’amaro in bocca).
 
Si pensi semmai ad omogeneizzare le attuali forze dell’ordine, magari accorpandone alcune in modo da
limitare il numero dei Dirigenti attuali con notevole risparmio per le casse dello Stato! Col risparmio così ottenuto si potrebbe provvedere ad un aumento di organico della “base”, con una maggior presenza di agenti dell’ordine sul territorio. In altre parole meno Graduati, meno Dirigenti e Funzionari negli uffici, meno superstipendi e più “truppa” sulle strade. Questa potrebbe essere una proposta fattibile. Perché i nostri governanti non ci hanno pensato?
 
Mi sia concesso infine elogiare per le osservazioni libere e indipendenti le lettere n. 65/4 (Sinistra italiana troppo coerente, del Sig . Silvano Maldasi) e n.80/4 (Paralogismi Komunisti, del Sig. Mauro Sabbadini) i cui contenuti “illuminati” e “illuminanti” dovrebbero far meditare molte persone abituate a ragionare più
con la pancia che col cervello. E mi associo al Sig. Sabbadini nel dire BASTA CON GLI SCHEMATISMI DEL PASSATO ! Siamo nel XXI secolo, è ora di aggiornarci tutti quanti e di pensare col nostro cervello e non con quello dei Berlusconi, Bossi, Veltroni o D’Alema di turno ! Altrimenti saremo sempre strumentalizzati e presi per i fondelli da qualche “volpone” che vende fumo e n on arrosto!
 
Giovanni Dotti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.