Ricerca

» Invia una lettera

Fermiamo lo scempio

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

30 aprile 2007

Egregio Direttore,
sono anch’io veramente sconcertato dagli errori di progettazione del centro commerciale Borgomaneri a Gallarate.
Eppure c’è ancora qualcuno cerca di difenderlo.
Come si fa a sostenere che questa struttura “aiuta il commercio”?
E come si fa a non vedere il cumulo di effetti negativi che si sommano in conseguenza di quell’opera?
Non solo tutti i partiti di centro e di sinistra, ma oggi finalmente anche la Lega vedono il disastro di questa scelta.
Perfino l’assessore ai lavori pubblici tace da tempo, impotende di fronte a questo scempio.
Che danneggia proprio i piccoli commercianti, innanzitutto, traditi in questa occasione dei vertici della loro associazione.
Che danneggia l’ambiente, con un intero viale raso al suolo.
Che danneggia gli utenti delle poste centrali, aziende e privati cittadini, con l’abolizione di tutti i parcheggi su via Vespucci.
Che danneggia la viabilità cittadina e provinciale, con la creazione di un budello senza possibilità di inversione per un intero chilometro.
Come si può, signor direttore, affermare – come fa qualcuno “in alto” – che queste sono iniziative che arricchiscono la città?
Queste strutture impoveriscono la città, in termini economici e in qualità della vita.
Avevamo già l’esempio del Sempione all’uscita verso Busto, e non è bastato.
Anche allora l’assessore Petrone, poi uscito di scena per le note vicende, parlava di progresso.
Il risultato è sotto gli occhi di tutti.
Se non saranno presi urgentemente dei provvedimenti la situazione, all’incrocio fra le vie Venegoni e Lombardia sarà ancora peggiore.
E questa volta immediatamente a ridosso del centro e proprio a metà strada fra la posta e la stazione.
Chi risarcirà i cittadini per questo evidente, miope, errore di programmazione?
Un cordiale saluto

Roberto Macchi - da Via M. Macchi (strada ormai senza uscita) - Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.