Ricerca

» Invia una lettera

Festival della comicità a Luino, valorizzatelo!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

15 ottobre 2007

Egregio Direttore,

Finita la pausa estiva, è tempo di alcune considerazioni sul Festival della Comicità e del Teatro tenacemente messo in piedi da Francesco Pellicini e Francesco Salvi e di cui Varese News ha dato ampia informazione.

«…non lo conosco e non voglio conoscerlo….è un millantatore e un arruffapopolo e le sue parole si inquadrano bene col mestiere che fa…» Non sono espressioni uscite in una baruffa da ballatoio ma la risposta del sindaco di Luino (Varese News del 6/7/2007) a Francesco Salvi che il giorno prima sulla stessa testata aveva affermato che «L’ amministrazione luinese ha ostacolato in ogni modo la prima edizione del Festival della Comicità». Che il governo cittadino non fosse proprio entusiasta e convinto della faticosa iniziativa sul festival portata avanti dai due Francesco (Salvi e Pellicini) lo si era visto dall’ assenza di sindaco ed assessore alla cultura e turismo alla conferenza stampa tenutasi a Villa Recalcati il 2 maggio con la partecipazione di Regione e Provincia per presentare il raduno dei comici di metà luglio. Sconsolato da tanto disinteresse Salvi affermava che «…molto probabilmente la seconda edizione si farà a Lugano, dove sono pronti a farci ponti d’oro…» Anche Checco Pellicini non aveva risparmiato critiche al comune per la freddezza dimostrata. La kermesse della comicità era stata persino ignorata sul sito ufficiale del comune di Luino. Al Parco Ferrini, invece, nei giorni 13,14 e 15 luglio 8000 presenze, applausi scroscianti ed echi sui mezzi di informazione hanno messo in luce un successo garantito anche per il futuro. Quell’evento se ripetuto ogni anno, può costituire una ottima chance per una città in cui scarseggiano le iniziative. Si elargiscono allegri contributi per inutili banalità e non si è in grado di valorizzare manifestazioni artistiche che meriterebbero ben altri trattamenti. Del resto cosa possiamo attenderci da chi ha sotterrato le gare fra pattuglie militari di mezzo mondo, Palio Remiero, Fiera Città di Luino e Locoemozioni? Addirittura si è consentito di costruire villette sulle fortificazioni della Linea Cadorna, quando, invece, altri comuni più virtuosi (p. es. Marzio) ne fanno oggetto di visite turistiche. Il festival della comicità farà la stessa fine? Dimenticando la totale freddezza della prima edizione il sindaco cerca di tranquillizzare. «Non sarà di certo lui (Salvi, ndr) a decidere se la seconda edizione si farà a Luino o altrove. Una cosa è certa – incalza con orgoglio- verrà fatta con comici più comici del signor Salvi». Par di sentire la pubblicità di quel detersivo «il mio è un bianco che più bianco non si può». Vedremo, sperando che nel 2008 non ci sia da piangere.

Giovanni Mele - Luino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.