Ricerca

» Invia una lettera

Forza Obama, da noi il razzismo è vietato

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

5 novembre 2008

Egr. Direttore
Obama e quelli che da noi vogliono prendere le impronte ai neri
Sono contento che Obama sia Presidente degli Stati Uniti.
Mi sono venute in mente le parole di Obama contro il razzismo e quando ha rivendicato che nel suo stesso sangue c’è quello degli schiavi e dei loro oppressori.
E mi sono venutre in mente, per contrasto, le parole e i gesti razzisti qui da noi, di chi che voleva prendere le impronte a tutti i bambini rom, quelli che pretendevano l’esame di dottrina cattolica alle frontiere, quelli che vogliono che gli alunni stranieri siano in classe da soli.
Quelli che insultano dicendo “sporco nero” si trovano ora un nero a capo degli Stati Uniti.
I partigiani e il popolo italiano hanno liberato l’Italia dal fascismo e il razzismo da noi è vietato; la nostra Costituzione lo dice chiaramente.
Non dobbiamo tollerare i prepotenti.
Con distinti saluti

Mario Capetta, della Sezione ANPI di Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.