Ricerca

» Invia una lettera

Funicolare & Turismo

I cantieri finiti a Varese
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

21 aprile 2017

Le potenzialità turistiche di Sacro Monte e del Parco Regionale di Campo dei Fiori possono essere valorizzate da un miglior utilizzo del trasporto pubblico urbano.

Gran parte dei 2.500 passeggeri della funicolare durante il weekend di Pasqua hanno raggiunto la stazione di partenza con l’autobus C, dopo un percorso di circa 25 minuti dal centro città con una deviazione, nei giorni festivi, alla fermata straordinaria nei pressi dell’edicola di fronte al palazzetto dello sport per accogliere coloro che parcheggiano in zona stadio.

E’ una deviazione che potrebbe essere evitata se venisse presa in considerazione una proposta di trasformazione in parcheggio di una ex area industriale di 15mila metri, abbandonata da oltre 7 anni, situata accanto alla chiesa Kolbe.
La realizzazione di tale parcheggio fermerebbe ,in ogni giorno dell’anno, auto che entrano in città o salgono al Sacro Monte e possono utilizzare gli autobus C o Z con la spesa di due biglietti fra andata e ritorno, costo più conveniente rispetto alle tariffe di sosta di prossima istituzione.

La riscoperta della funicolare è stata uno dei primi interventi dell’attuale giunta comunale che con lungimiranza ha aperto gratuitamente l’impianto nelle serate della rassegna teatrale di luglio al Sacro Monte ed anche in una suggestiva fiaccolata notturna alla vigilia di Natale lungo il viale delle Cappelle accompagnata da un sorso di vin-brulé quale brindisi augurale.

Il confronto fra i 20mila viaggiatori degli scorsi anni, con i 27.663 del 2015 , con i 35mila del 2016 ed i prevedibili 45/50mila dell’anno in corso conferma la validità di questo impianto da troppo tempo bloccato da una miope gestione che imponeva la spesa di un doppio biglietto per autobus e funicolare.

L’introduzione del biglietto integrato a partire dalla primavera 2015 e la gratuità nelle offerte speciali del 2016 hanno permesso a molti di verificare personalmente la comodità di un accesso rispettoso verso il Sacro Monte e di scoprire il fascino di un borgo sconosciuto al turista frettoloso e distratto dalla ricerca di un posto auto.
La riapertura di una vecchia scalinata accanto al lavatoio nei pressi dell’uscita della stazione di arrivo della funicolare, da molti anni chiusa da un cancelletto ed invasa dalla vegetazione, potrebbe facilitare l’accesso al Santuario dalla via Salvatore Bianchi.

Accogliere il suggerimento di far proseguire l’ultima corsa serale dell’autobus C fino a piazzale Pogliaghi, potrebbe riportare in città quei turisti che vorrebbero assistere ad un tramonto o cenare in un ristorante del Sacro Monte.
Se verrà confermata l’apertura quotidiana della funicolare durante la stagione estiva, da giugno fino ad agosto, la previsione dei 50mila viaggiatori potrebbe essere reale soprattutto con qualche accorgimento per diminuire i tempi di attesa delle giornate festive creati dal servizio autobus che transita ogni 30 minuti verso una funicolare che parte ogni 10 minuti.

I 90 minuti di validità del biglietto consentono ,in alcuni orari indicati all’interno del trenino, di raggiungere comodamente Campo dei Fiori utilizzando il nuovissimo pulmino CF che transita da una fermata situata a meno di 100 metri dall’uscita della stazione di arrivo della funicolare.

Qui la giornata può essere vissuta intensamente lungo i panoramici sentieri che portano al Forte d’Orino, a Punta di Mezzo o alla Cittadella delle Scienze con l’Osservatorio Astronomico con la possibilità di rilassarsi prendendo il sole fra i tavolini della nuova gestione dell’Osteria Irma.

Da circa un mese, nei giorni feriali, il nuovo pulmino CF parte alle 6.53 da Piazzale Montanari verso Campo dei Fiori, aggiungendo tre ore di spettacolo a coloro che amano immergersi nell’oasi naturale che abbiamo in casa e non vogliono guastarla con un inutile utilizzo dell’auto.
Cordiali saluti.

Domenico De Maria 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.