Ricerca

» Invia una lettera

Fuochi d’artificio: perché in estate sì e a capodanno no?

Fuochi di Sant'Eusebio
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

23 luglio 2017

Buongiorno Direttore e redazione di VareseNews,

Vorrei sottoporre una riflessione riguardo i fuochi d’artificio.

Da qualche anno ormai nel periodo di Capodanno torna alla ribalta il “problema” (che per me problema non lo è affatto!) dei fuochi d’artificio, i quali spaventerebbero a morte gli animali e aumenterebbero i livelli di smog. Questo “problema” poi dopo esser venuto fuori la vigilia di Capodanno, viene subito dimenticato già dal 2 gennaio e durante tutto il resto dell’anno, estate compresa dove il numero degli eventi in cui si usano (e abusano) fuochi d’artificio aumenta a dismisura. Basti pensare al “Festival dei fuochi d’artificio del Lago Maggiore” dove ogni fine settimana in qualche comune del Verbano vi sono i fuochi.

Ora mi chiedo, quei sindaci che proibiscono botti e fuochi vari a Capodanno (invitando i vigili a multare a destra e a manca), perchè in estate li permettono?
O sarebbe meglio chiedere perchè a Capodanno li proibiscono visto che in estate “sparano” dieci volte tanto?

Personalmente sono sono del parere che 5 minuti (a dire tanto!) di botti a Capodanno non siano poi un così grave problema…e che la quasi mezz’ora di fuochi in estate sia poi un bel modo di far festa ed anche un invito a passare una serata fuori girando nei vari e bei comuni del nostro gran bel Lago.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Azzardo una possibile risposta. Quelli estivi sono organizzati ed installati da aziende di professionisti ed il tutto avviene nelle più complete norme di sicurezza.
    Quelli di capodanno sono vietati, in quanto fai-da-te e molto spesso illegali, nonchè maneggiati da gente inesperta, molto spesso anche bambini.
    Le cronache degli ospedali invasi dai feriti dei botti, soprattuto in città come Napoli, sono ogni anno sui giornali.

  2. Scritto da matteo C

    a domanda banale darei una risposta altrettanto banale:
    la differenza tra capodanno e le feste d’estate sta nel fatto che il 31/12 di ogni anno si scatena una piccola guerra pirotecnica diffusa ovunque eseguita da maldestri individui o peggio ancora minorenni, mentre le varie sagre di paese offrono un breve spettacolo gestito da professionisti in totale sicurezza…
    ma sopratutto nessuno ti obbliga ad andarci e se hai animali, o come nel mio caso bambini piccoli, te ne stai a casa o vai altrove.
    a capodanno i botti ti entrano in casa…..