Ricerca

» Invia una lettera

Giro di Padania, libertà di espression​e

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

8 settembre 2011

Egregio sig. Direttore,
dopo avere letto l’ultima lettera a firma "Italicus", mi è venuto il volta stomaco.
Mi sarei aspettato una netta presa di posizione contro la VIOLENZA e gli atti INCIVILI di quelle personcine a "MODO" che ieri hanno cercato di fermare la manifestazione sportiva.
Perché, vede, è DOVEROSO distinguere ciò che manifestazione sportiva da cò che è VIOLENZA e atto ANTIDEMOCRATICO.
Piaccia o non piaccia, la manifestazione sportiva gode di tutte le autorizzazioni del caso. da quelle sportive e quelle di pubblica sicurezza.
Piaccia o non piaccia sentirselo dire, ciò che abbiamo visto ieri non fa onore a questo stato.
Piaccia o non piaccia sentirselo dire, ma il vostro atteggiamento (vostro riferito ai signori di sinistra) pieno di odio e di violenza, non fa parte della nostra cultura (quella poca che abbiamo dato che siamo leghisti)
Piaccia o non piaccia, questa manifestazione sportiva si chiama così, l’abbiamo organizzata noi, e possiamo chiamarla come ci pare.
Contestarla in questo modo che senso ha?
Avete paura di noi?
Volete intimidirci?
Volete farci vedere la vostra "forza"?
Oppure volete "ASSOGGETTARCI" ai vostri voleri?
Per nostra fortuna, noi non siamo schiavi di nessuno, nessun partito o sindacato può imporci di scendere in piazza a contrastare la libera espressione degli altri partiti.
Noi non ci siamo mai permessi di ostacolare le vostre manifestazioni, gare ciclistiche o calcistiche organizzate dai vostri partiti ce ne sono state, nessuno di noi le ha mai cercato di bloccarle.
Non siete forse voi i difensori DELLA LIBERTA’ DI PENSIERO E DI PAROLA?
Questa gara rappresenta proprio questo, la libertà.
E voi con questo atteggiamento e con questa voglia di LIMITARLA E BLOCCARLA, COSA RAPPRESENTATE?
 Capisco che con i guai giudiziari che vi stanno capitando non sapete più che pesci pigliare, capisco che con la "sospensione dal partito" del politico inguaiato pensate di salvare la faccia al partito.
Capisco bene tutte queste cose, state facendo una figuraccia e avete trovato nella guerra a questa gara ciclistica una valvola di sfogo "mediatico" ai vostri problemi.
 Mi fate veramente pena……..
Vedremo, con quale coraggio, riuscirete a scrivere indignati della limitazione di pensiero per qualche vostro protetto…..
 Finisco riportando la frase scritta da "Italicus"
<Occorre, pertanto, essere grati al Prc e al suo segretario, Paolo Ferrero, per essersi opposti in modo fermo e militante> Non ho parole, complimenti a questi PALADINI DELLA LIBERTA’.
 Cordiali saluti
Roberto Colombo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.