Ricerca

» Invia una lettera

Gli effetti concreti della manovra economica a Samarate

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

16 settembre 2011

Egregio direttore,
la manovra finanziaria peggiore della storia della Repubblica deve ancora essere approvata, e già i suoi primi effetti sono devastanti.
Tutti se ne lamentano, dalle Regioni alle Province ma chi davvero ne risentirà a breve saranno gli enti locali. Il Comune di Samarate, purtroppo, è un esempio lampante.
E’ stato davvero triste sentire in Consiglio Comunale le parole dell’Assessore Pozzi : ” Siamo di fronte a un terremoto, non possiamo fare previsioni ” e di seguito elencare tutti i possibili settori in cui poter
recuperare economicamente per far quadrare i conti. Guarda caso, non poteva mancare la scuola ( in questo caso viene ritoccato il servizio di sostegno per i portatori di handicap e si pensa ad un dimezzamento netto del contributo regionale ) e il sociale.
Risultato di tutto questo per ora è stato il rinvio dell’approvazione del Piano per il diritto allo studio.
Un’ amministrazione insomma in chiara difficoltà nell’individuare ulteriori riduzioni di spesa, consapevole che con l’approvazione definitiva della manovra, la situazione potrebbe essere ben peggiore di quanto si immagini.
A chi addebitare la colpa di tutto questo ? Ad un Presidente del Consiglio e un Ministro dell’Economia che, parlano di lotta costante all’evasione fiscale, ma che alla fine approvano un contributo di solidarietà che andranno a pagare soltanto 34 mila persone ! Ad un premier che se ne infischia dei pensionati, degli operai in cassa integrazione, degli studenti senza futuro, di una società sull’orlo della ribellione.
Lo diciamo da tempo, se non cambia in fretta questo Governo si rischia davvero il collasso economico.
Ma è solo colpa di chi sta a Roma ? Di fronte a tutto questo, l’attuale amministrazione samaratese cancellerebbe ancora senza neanche pensarci la proposta di PGT ideata dalla ex maggioranza ? Butterebbe al vento ancora centinaia di migliaia di euro in questo modo ? Ha ancora intenzione di investire su progetti come la palestra comunale o l’impianto di video sorveglianza ?
Questo continuo investire sulla costruzione di opere pubbliche, tralasciando altri settori come quello dell’ambiente, delle energie rinnovabili ( tanto propagandato, ma ancora lasciato in disparte ) e della scuola per noi dell’IdV non è tollerabile ne politicamente ne moralmente. Serve un cambio di rotta, la maggioranza sia responsabile e rifletta seriamente su un possibile cambiamento del suo programma di governo. L’Italia dei Valori è pronta a collaborare.

Giuseppe Ballacchino - IDV Samarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.