Ricerca

» Invia una lettera

Grazie al reparto di Chirurgia di Saronno

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

18 aprile 2011

Si parla tanto di mala sanità, ma ci sono anche numerosi esempi di buona sanità, e voglio citarne uno, visto che mi è capitato direttamente.
Qualche settimana fa ho avuto forti dolori allo stomaco, che in breve hanno preso l’addome e la schiena. Mi sono presentato al pronto soccorso di Saronno, codice verde e dopo i primi esami di routine che hanno escluso problemi cardiaci, sono ritornato a casa. Mi sono ripresentato il giorno successivo in quanto i dolori erano ripresi e mi hanno ricoverato all’istante nel reparto di chirurgia, al terzo piano. Nei giorni successivi è stato un calvario di esami. Tuttavia non ho potuto fare a meno di notare alcune cose:
normalmente quando si hanno problemi fisici si è anche in un stato di debolezza psicologica, di prostrazione, dove l’orizzonte dell’umore è predominato dal colore nero. L’accoglienza diviene fondamentale. Nel mio caso il personale infermieristico mi ha accolto fin da subito con notevole gentilezza e attenzione, facendomi sentire prima di tutto una persona, e solo dopo un ammalato. E in quel nero ho incominciato ha intravedere qualche striatura di luce. E non è poco, credetemi. Piuttosto, mi sembra corretto aggiungere che ho notato qualche paziente veramente poco educato e per niente tollerante, e qualche autocritica ogni tanto fa bene anche a noi utenti e non aggiungo altro…
Rispetto al personale medico: non riesco a capire se io sia stato particolarmente fortunato, ma ho trovato una grande professionalità e competenza nei medici che mi hanno assistito, oltre alla gentilezza, naturalmente. Anche in questo mi hanno fatto sentire prima “una persona” e poi “un paziente”. Mi hanno accompagnato lungo il mio cammino di ricovero, spiegandomi passo per passo le problematiche connesse ai miei sintomi, gli esami da fare, i risultati, fino ad arrivare a capire quale fosse il mio tipo problema, tra l’altro abbastanza complicato da individuare. Alla fine tutto è andato per il verso giusto.
In terzo luogo, voglio accennare al fatto che il reparto, essendo appena stato ristrutturato, è veramente all’avanguardia, con tanto di televisore in ogni camera, arredi e tonalità tutte studiate che rendono il ricovero meno pesante.
Per questo, l’unico modo che ho di ringraziare per tutto ciò che è stato fatto per me è scrivere queste due parole, rompendo la prassi che ormai è divenuta una tradizione,   cioè che è più facile parlare delle disfunzioni di un servizio piuttosto che della sua funzionalità.
Un grazie quindi al reparto di chirurgia dell’Ospedale di Saronno
Pierluigi Volontè

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.