Ricerca

» Invia una lettera

Grazie, cardinal Tettamanzi!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

7 dicembre 2009

Egr. Direttore,
Ai farisei, che tentano Gesù chiedendogli quale sia il maggior comandamento della legge, questi risponde che il primo è l’amore verso Dio ed il secondo, simile al primo, l’amore per il prossimo.
Al dottore della legge, che chiede chi sia il prossimo, Gesù, come si legge nel Vangelo di Luca, racconta la parabola del buon Samaritano, chiaro esempio di pietà e di carità cristiana, che va ben oltre la solidarietà tribale predicata da alcuni.
Ai Farisei, come si legge anche nel Vangelo di Marco, che si scandalizzano perché i discepoli di Gesù non rispettano le tradizioni degli antichi, Gesù stesso risponde chiamandoli ipocriti e, ricordando il profeta Isaia, stigmatizza il popolo che onora Dio con le labbra, ma non con il cuore.
Ciò premesso, un commosso ringraziamento al cardinal Tettamanzi, che continua a pronunciare parole coraggiose, inascoltate da molti, in quella che possiamo definire “terra infidelium”.
La terra, cui alludo, purtroppo è la nostra e gli infedeli non sono certo o non sono solo i musulmani, ma coloro che vedono nella croce non un simbolo di sofferenza e di amore per l’umanità intera, ma
una clava per difendere i membri della propria tribù.

Mariuccio Bianchi -Malnate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.